Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Pianificavano putsch contro “deep State” in Germania, 25 arresti

VIDEO
colonna Sinistra

Pianificavano putsch contro “deep State” in Germania, 25 arresti

Membri provenienti da estrema destra, Qanon ed ex militari

Roma, 7 dic. (askanews) – Sotto la guida del Principe Heinrich XIII Reuss, la rete cosiddetta dei “Reichsbuerger”, “I cittadini del Reich”, una presunta cellula di estrema destra che si rifà al terzo Reich, voleva compiere un “putsch”, rovesciare il governo tedesco e assaltare il Bundestag, imponendo il loro dominio anche con le armi, se necessario. In una delle più grandi operazione contro l’estremismo in Germania, che ha coinvolto circa 3.000 agenti di polizia, tra cui anche unità anti-terrorismo, sono state perquisite più di 130 abitazioni e 52 sospetti, e almeno 25 persone sono state arrestate con l’accusa di pianificare il violento “cambio di sistema”.

Nelle immagini alcuni funzionari di polizia perlustrano l’area attorno agli appartamenti di caccia “Waidmannsheil”, vicino alla città della Germania est Bad Lobenstein, dato che il proprietario è stato arrestato in relazione alle indagini.

I sospettati sono accusati di avere formato un “gruppo terrorista” verso la fine di novembre 2021, con l’obiettivo di superare l’attuale sistema della Repubblica federale di Germania e sostituirlo con mezzi militari e la violenza.

Tra i principali indagati figurano un membro di un’ex famiglia

aristocratica, a lungo attribuita dagli inquirenti all’ambiente

borghese del Reichsbuerger, e un ex membro dell’AfD del Bundestag, la deputata Birgit Malsack-Winkemann, secondo la Welt online. Tra i presunti cospiratori ci sarebbero diversi ex ufficiali delle forze speciali della Bundeswehr, secondo i procuratori federali.

Due dei 25 arresti sono stati eseguiti in Austria e in Italia. Il movimento include neonazisti, cospirazionisti di Qanon e fan delle armi, i quali – secondo i procuratori – credono di dover rovesciare un “deep State” che guida la Germania.

Il ministro della Giustizia tedesco Marco Buschmann in un tweet ha elogiato l’operazione tesa a smantellare la sospetta cellula terrorista, affermando che la Germania ha dimostrato di essere capace di difendere la propria democrazia.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su