Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Turismo: 50% italiani punta a viaggiare di più nel 2023

VIDEO
colonna Sinistra

Turismo: 50% italiani punta a viaggiare di più nel 2023

Sondaggio Skyscanner: 40% darà priorità a vacanze su altre spese

Milano, 2 dic. (askanews) – Nonostante le difficoltà e le incertezze legate al caro vita per il 2023 un consumatore italiano su due sta pianificando più vacanze rispetto al 2022, mentre 1 su 3 sta pensando allo stesso numero di viaggi, ma con modalità di spesa differenti. E’ quanto emerge dal rapporto di Skyscanner Tendenze di viaggio 2023: i prezzi guidano le scelte.

“Dal sondaggio Skyscanner Travel Trends emerge che nel 2023 gli italiani viaggeranno tanto, se non di più, rispetto a quest’anno, il che è un’ottima notizia e che il 40% darà la priorità ai

viaggi rispetto ad altre spese. Sappiamo anche che il tema dei costi è fondamentale in questo momento per i viaggiatori di tutto il mondo, ma i viaggiatori italiani stanno pianificando di

spendere per i viaggi quanto speso quest’anno se non di più. Solo cercheranno più valore aggiunto in quei viaggi”, spiega Laura Lindsay, Head Consumer Communication & Pr Skyscanner.

I turisti italiani sono pronti a rinunciare alle loro mete preferite se trovano offerte più vantaggiose.

“Sappiamo che almeno il 15% dei turisti è pronto a cambiare le proprie destinazioni preferite con destinazioni economicamente più vantaggiose. Come Skyscanner possiamo anticipare che le destinazioni con il miglior rapporto qualità-prezzo nel 2023 per i turisti italiani sono Agadir e Fez in Marocco e Marsiglia in Francia, perché registrano i maggiori ribassi medi di prezzo per

i turisti provenienti dall’Italia”.

Fra le tendenze di viaggio per il 2023, la voglia di viaggiare da soli e a contatto con la natura. “I viaggi in solitaria una volta erano il dominio di esploratori

intrepidi. Oggi invece sono di tendenza per molte persone che vedono il viaggio come un investimento su se stessi e come una pausa dalla vita quotidiana. Stiamo vedendo tante persone

prenotare viaggi in solitaria, come non mai. Un’altra cosa che stiamo notando è che c’è un forte desiderio di stare a contatto con la natura. Una grande tendenza per il 2023, è il forest bathing letteralmente bagno nella foresta: le persone cercano una pausa dal mondo digitale e il contatto con la natura”.

Quanto all’Italia come meta turistica, dall’indagine Skyscanner emerge che rimane una delle destinazioni preferite, anche se i turisti iniziano a cercare anche soluzioni alternative meno

affollate. Fra i trend del 2023, gli inglesi puntano su Bari e Palermo, gli spagnoli su Torino e gli olandesi su Brindisi.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su