Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Rifiuti: ecco Exceed, programma di riciclo dei RAEE professionali

VIDEO
colonna Sinistra

Rifiuti: ecco Exceed, programma di riciclo dei RAEE professionali

Soluzione da Erion Professional per colmare gap italiano

Milano, 30 set. (askanews) – E’ il primo programma di raccolta e riciclo dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed elettroniche professionali. Si chiama “Exceed” ed è la soluzione sviluppata da Erion Professional per dare risposta a una situazione che vede l’Italia ancora molto indietro rispetto rispetto ai target europei.

“La situazione dei RAEE professionali nel nostro Paese non è rosea purtroppo – evidenzia Daniela Valterio, Presidente di Erion Professional -. In generale siamo lontani da quelli che sono gli obiettivi di raccolta che sono stabiliti dall’Unione Europea e recepiti anche nella nostra legislazione italiana”.

Un’organizzazione troppo frammentata, pratiche ai limiti della normativa, export fuori controllo e l’eccessivo peso burocratico sono i principali fattori di criticità del settore.

“Per queste ed altre ragioni – prosegue la Presidente di Erion Professional – noi produttori di AEE professionali oggi riusciamo a raccogliere attraverso i nostri sistemi collettivi soltanto tra il 5 e il 10% delle AEE che mettiamo sul mercato e questo è francamente inaccettabile da tutti i punti di vista”.

Il programma Exceed introduce un approccio innovativo rispetto ai modelli tradizionali:”I produttori che aderiscono ad Exceed finanziano anticipatamente e collettivamente un sistema di raccolta e attraverso Exceed offrono ai propri clienti, alla propria rete di partner, dealer, operatori logistici un servizio a valore aggiunto che ha innanzititto il fine di aumentare la consapevolezza ma anche incentivare la gestione corretta dei RAEE. Abbiamo anche previsto un premio di efficienza sulla base delle quantità di RAEE che sono raccolte e gestite in maniera corretta”.

Un nuovo modello, dunque, inspirato ai principi della sostenibilità: “Oggi parliamo tantissimo di economia circolare e sostenibilità e questo è sicuramente molto importante e molto positivo. Ecco io ritengo che attraverso il sistema Exceed ed Erion in generale noi produttori abbiamo l’occasione di fare un passo importante ma soprattutto concreto in questa direzione” .

Altrettanto preoccupante la situazione dei RAEE nel settore delle stampanti professionali, come emerge dalla ricerca commissionata da Erion al Politecnico di Milano.

“A fronte di un stock di immesso sul mercato considerevole, stampanti che vengono vendute o cedute a noleggio ogni anno – osserva Luciano Teli, Direttore Generale Erion Professional – circa il 44% di queste stampanti diviene rifiuto e rimane sul territorio nazionale tipicamente presso intermediari della filiera distributiva, dealer o rivenditori”.

Ecco perchè il programma Exceed, fino ad ora attivo nei comparti della climatizzazione e delle apparecchiature Ho.ReCa, è stato esteso anche al comparto stampanti con lo spin-off Exceed Printing: “E’ un sistema di raccolta che finalmente risponde alle esigenze degli operatori del settore includendo quali luoghi di produzione del rifiuto innanzitutto tutta la filiera della vendita indiretta che di cui la norma si dimentica completamente e introducendo strumenti di formazione e di semplificazione – precisa il manager -. Il mondo della gestione dei rifiuti è ahimè un mondo troppo complicato per come è disegnato dal legislatore, Exceed formando, comunicando e semplificando la gestione si pone l’obiettivo di intercettare la totalità dei flussi, quindi il 44% di stock che c’è in Italia e la quota parte che adesso viene esportata, attraverso l’impegno diretto dei produttori”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su