Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Terna e Adr insieme per transizione energetica aeroporti Capitale

VIDEO
colonna Sinistra

Terna e Adr insieme per transizione energetica aeroporti Capitale

Donnarumma: accordo per mettere a fattor comune conoscenze

Roma, 21 set. (askanews) – Fare degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino due smart hub energetici con soluzioni tecnologiche e servizi all’avanguardia. È l’approdo del percorso avviato insieme da Terna e Aeroporti di Roma. Le due società hanno firmato un memorandum di intesa della durata biennale in base al quale condivideranno know-how ed esperienze. A firmare l’accordo i due amministratori delegati, Stefano Donnarumma per Terna, la società italiana che gestisce la rete elettrica nazionale in alta tensione, e Marco Troncone per Adr, il gruppo cui fanno capo i due scali della Capitale.

L’Amministratore Delegato di Terna, Stefano Donnarumma, ha commentato: “E’ un accordo per mettere a fattor comune esperienze, conoscenze sulle tecnologie e sull’innovazione. Terna è impegnata con un Piano industriale importante da 10 miliardi di euro, in cui più di un miliardo è dedicato proprio all’innovazione tecnologica. Quindi mettere a disposizione anche di un partner importante come Aeroporti di Roma, le conoscenze che noi abbiamo, sia quelle pregresse sia quelle in divenire è molto importante. Si può insieme sviluppare sistemi e metodologie che saranno principalmente dedicati ai temi della sostenibilità e dell’impatto energetico”.

Diversi i campi di applicazione in cui il memorandum si potrà articolare, per arrivare a progetti concreti con attività congiunte di innovazione e sostenibilità, come spiega l’ad di Terna, Stefano Donnarumma. “Lavoreremo molto sulla mobilità elettrica, su temi come l’efficientamento energetico e anche su tematiche importanti come l’utilizzo, che già facciamo, della robotica per automatizzare i nostri processi e per renderli sempre più sicuri”.

Per Adr si tratta di un ulteriore passo nel processo di transizione ambientale e digitale del sistema aeroportuale della Capitale. Tra gli ambiti di sviluppo del memorandum quello della manutenzione degli impianti, come sottolinea l’ad, Marco Troncone.

“Il settore aeronautico è un settore strategico per il paese, ha una sfida importante di transizione ambientale ma anche digitale davanti a sé, e naturalmente Aeroporti di Roma deve essere front runner in questo e per farlo si vuole avvalere e cooptare le migliori eccellenze nazionali e quando si parla di transizione all’elettrico, di efficienza energetica, non può mancare il contributo del leader nazionale in questo senso, Terna. Non parliamo però soltanto di transizione all’elettrico. Un focus di questo accordo sarà nel nome della resilienza infrastrutturale, quindi una delle direttrici di questo accordo sarà sulla manutenzione, ovvero su nuovi sistemi avanzati di manutenzione per una maggiore disponibilità e affidabilità delle nostre infrastrutture”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su