Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Al via gli workshop Co-design di Sace per sostenere pmi e mid-cap

VIDEO
colonna Sinistra

Al via gli workshop Co-design di Sace per sostenere pmi e mid-cap

Obiettivo sviluppare insieme a imprese soluzioni per la crescita

Milano, 28 giu. (askanews) – Undici imprese, piccole e Mid-cap del made in Italy, hanno partecipato al primo workshop di Co-design di Sace, il gruppo assicurativo-finanziario italiano specializzato nel sostegno al tessuto imprenditoriale. Obiettivo sviluppare insieme alle aziende soluzioni per sostenere attività e progetti di crescita. Tra loro anche Miscela d’oro, impresa messinese del caffè con il 50% di export. Il direttore finanziario, Giuseppe Merrino: “In questo momento il supporto di Sace è fondamentale per ridurre l’incertezza che viviamo sui mercati esteri soprattutto. Veniamo fuori da un periodo pandemico che è stato devastante per tutte le nostre abitudini. Speravamo di ripartire con maggiore serenità e convinzione. Invece ci ritroviamo in uno scenario del tutto incerto. Quello che ci aspettiamo da Sace è che riduca questa incertezza e supporti le aziende che lavorano sul mercato estero come la nostra”.

Sace, gruppo controllato dal Ministero dell’Economia, non solo sviluppa strumenti a sostegno dell’export, ma supporta gli investimenti sul mercato domestico e dà garanzie per i progetti green. Come sottolinea Cristiana Ciani, Risk manager di Sacmi Imola, tra le undici imprese a Milano per il primo workshop Co-desing. “La nostra relazione con Sace va indietro di più di 30 anni. Quindi è una vera e propria partnership. Siamo utilizzatori di molti prodotti Sace dal credito fornitore alla garanzia green. Spaziamo un po’ in tutti quelli che sono i prodotti Sace. Siamo clienti molto esigenti e siamo sempre alla ricerca di più supporto e nuove soluzioni”.

Il progetto Co-design proseguirà nei prossimi mesi, per continuare a costruire con le imprese servizi su misura per la crescita in Italia e all’estero. “Sono momenti di confronto che portano alla conoscenza di altre realtà, similitudini e differenze. Si sono creati tavoli di discussione che mi auguro porteranno a nuove idee e nuove soluzioni e più supporto alle imprese”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su