Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • A Roma conferenza su partenariato strategico Italia-Azerbaigian

VIDEO
colonna Sinistra

A Roma conferenza su partenariato strategico Italia-Azerbaigian

In occasione 30esimo anniversario relazioni diplomatiche

Roma, 10 mag. (askanews) – Un panel su Italia e Azerbaigian in occasione del 99esimo anno dalla nascita del Leader Nazionale Heydar Aliyev, fondatore del moderno Azerbaigian, e del trentennale delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi. Si è svolta il 10 maggio alla Camera dei Deputati a Roma “Azerbaigian-Italia: percorso verso un partenariato strategico multidimensionale”, una conferenza su iniziativa dell’onorevole Rossana Boldi, Presidente dell’Associazione di Amicizia Interparlamentare Italia-Azerbaigian.

È infatti proprio quello di partenariato strategico multidimensionale il livello dei rapporti che i due Paesi hanno raggiunto, livello che di fatto affonda le sue radici nella visita ufficiale del presidente Heydar Aliyev nel 1997, che portò all’avvio del dialogo politico-istituzionale e alla sottoscrizione di numerosi accordi bilaterali.

Ricordato nella sua introduzione il ruolo di partner strategico affidabile dell’Italia che dell’Azerbaigian ricopre, l’onorevole Boldi ha posto l’accento sull’obiettivo di questa conferenza: “Confermare i grandissimi rapporti di amicizia che ci sono tra l’Italia e l’Azerbaigian e l’idem-sentire che c’è su tantissimi problemi, dalla cooperazione economica alla cooperazione in campo culturale e dalla volontà di procedere proprio come diceva il titolo nel senso di un partenariato strategico anche nel futuro”.

Successivamente è stato proiettato un video fotografico, che ha illustrato a quanti hanno gremito la Sala Salvadori le tappe principali dell’evoluzione delle relazioni tra i due Paesi, con i numerosi scambi di visite istituzionali.

Il vicepresidente della Camera dei Deputati, l’onorevole Ettore Rosato, ha espresso la convinzione che ci siano margini di crescita nei rapporti bilaterali: “Ci sono tutti i presupposti perché questa nostra relazione si rafforzi ancora di più. L’Azerbaigian è diventato un partner commerciale molto forte non solo sotto il profilo energetico – è un fornitore di petrolio – ha rafforzato moltissimo la sua partnership sul gas, con anche l’idea di raddoppiare il Tap. Ma ci sono molte imprese italiane che vanno lì a investire, viene considerato dall’Azerbaigian, l’Italia, un Paese affidabile e questo è fondamentale”.

Sono intervenuti alla conferenza anche la sottosegretaria al Ministero della Transizione Ecologica, Vannia Gava, il Presidente del Gruppo di lavoro sui rapporti interparlamentari di amicizia Azerbaigian-Italia nel Parlamento della Repubblica dell’Azerbaigian, onorevole Azer Karimli, e il Presidente del Gruppo di Amicizia Interparlamentare Italia-Azerbaigian, senatore Stefano Lucidi. Tutti hanno messo in risalto la storia delle relazioni tra i due Paesi, il livello raggiunto, l’affidabilità della partnership e le nuove sfide future, che avranno al centro la cooperazione bilaterale nei settori politico, economico-energetico e culturale.

A concludere i lavori, collegato da remoto, l’Ambasciatore della Repubblica dell’Azerbaigian in Italia Mammad Ahmadzada, che ha innanzi tutto evidenziato il ruolo del Leader Nazionale per la fondazione del sistema di Stato in Azerbaigian e per gli attuali, eccellenti rapporti con l’Italia. L’Ambasciatore si è soffermato sulla crescita costante delle relazioni tra i due Paesi, testimoniata anche dalle numerose visite bilaterali, oltre che sul ruolo che la Fondazione Heydar Aliyev ricopre nella realizzazione di progetti culturali tra i due Paesi. L’Ambasciatore ha ricordato anche il ruolo dell’Italia nel processo di ricostruzione in atto nei territori azerbaigiani liberati dall’occupazione dell’Armenia, ulteriore segnale di vicinanza e del partenariato privilegiato tra Roma e Baku.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su