Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • I giovani “giffoner” spiegano l’elezione presidenziale

VIDEO
colonna Sinistra

I giovani “giffoner” spiegano l’elezione presidenziale

In un video "la pagina più importante della democrazia italiana"

Roma, 19 gen. (askanews) – “Tra pochi giorni prenderanno il via le operazioni elettorali per individuare il nuovo Presidente della Repubblica Italiana. È il momento più alto e più solenne della nostra vita istituzionale e politica. È giusto che tutti, a partire dai ragazzi, si sentano coinvolti, partecipino, siano sufficientemente informati su quanto sta accadendo, ma anche sul ruolo, la figura, i poteri del Presidente della Repubblica”. È quanto dichiara Claudio Gubitosi, fondatore e direttore di Giffoni.

“A proposito di questo momento così importante – spiega Gubitosi – ho avuto modo in queste ultime settimane di parlare con alcuni dei miei ‘giffoner’. È emerso con forza, e questo mi inorgoglisce davvero, come questa fase della vita democratica italiana sia vissuta da loro con emozione e sincera partecipazione. Da qui, spontaneamente, hanno voluto realizzare un video che descrivesse, in maniera semplice e diretta, il meccanismo di elezione del Presidente della Repubblica e spiegasse i poteri della più alta carica dello Stato. Un modo efficace, moderno, alla portata di tutti per comprendere fino in fondo il rilievo della pagina di storia che il Parlamento in seduta comune, insieme ai rappresentanti delle Regioni, si appresta a scrivere a partire dal prossimo 24 gennaio”.

Il video sarà visibile su tutti i canali social di Giffoni e pubblicato sul sito web www.giffonifilmfestival.it affinché possa avere la più ampia diffusione possibile.

“Il lessico scelto dai ragazzi – così conclude il direttore Gubitosi – l approccio utilizzato, lo stile scelto, ne fanno un video di grande qualità realizzato dai giovani per i giovani. Tutto questo mi inorgoglisce e mi riempie di soddisfazione. È la risposta più bella e più efficace per tutti coloro che amano descrivere la generazione di oggi come svogliata, indifferente alla realtà che la circonda, disinteressata alla vita politica e delle istituzioni. Se così fosse, la responsabilità è solo degli adulti. I ragazzi, se motivati e stimolati, restano la migliore risorsa di cui il nostro Paese può fare vanto”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su