Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • Spencer Tunick mette a nudo 200 corpi per salvare il Mar Morto

VIDEO
colonna Sinistra

Spencer Tunick mette a nudo 200 corpi per salvare il Mar Morto

Volontari come granelli di sale per il fotografo americano

Arad, 18 ott. (askanews) – Nudi per il Mar Morto. Il celebre fotografo americano Spencer Tunick, che da anni realizza installazioni composte da centinaia di corpi nudi, questa volta ha voluto realizzare un’opera per sensibilizzare l’opinione pubblica sui cambiamenti climatici. Ha radunato 200 volontari nel Mar Morto, nei pressi della cittadina israeliana di Arad e ha dipinto i loro corpi completamente nudi di bianco, per trasformarli in granelli di sale. Questa suggestiva opera vuole lanciare l’allarme per la condizione del Mar Morto che ogni anno arretra di circa un metro lasciando dietro di sé un deserto salato e arido.

“L’acqua è una fonte di vita, bisogna trovare il modo di immettere acqua nel Mar Morto, ma allo stesso tempo fornire acqua necessaria per vivere tutti” ha detto il fotografo.

“E’ davvero un tesoro importante per il Medio Oriente che sparirà in breve tempo se non agiamo ora. Per questo è molto importante per noi essere qui e partecipare a questa provocatoria installazione artistica”, aggiunge Anna Kleiman una studentessa che ha parteciapato come volontaria.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su