Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Si riparte. Ma come? Ecco l’evoluzione della CamCom italo-russa

VIDEO
colonna Sinistra

Si riparte. Ma come? Ecco l’evoluzione della CamCom italo-russa

Il suo presidente, Trani: passaggio online e allargata la base

Milano, 23 set. (askanews) – Si riparte. Ma come? La pandemia ha imposto al business un’evoluzione difficile da spiegare, se non attraverso alcuni casi chiave. La Camera di Commercio italo russa, un ponte tra due realtà molto diverse, ne è un esempio lampante, come racconta il suo presidente Vincenzo Trani:

“La Camera di Commercio italo russa è in una fase di sviluppo, sviluppo importante perché durante questi ultimi due anni ha ristrutturato la propria offerta di prodotti e servizi aumentando il livello di digitalizzazione. Quindi trasformando quelli che erano i contenuti off line in contenuti online”.

Aumentato in modo esponenziale il numero di webinar. Aumentate le attività di training e di mentoring alle aziende che approcciavano solo ora il mondo digitale. La Camera, fondata nel 1964, ha vissuto un’importante evoluzione, continuando a supportare gli operatori di entrambi i Paesi in occasione di attività di promozione all’estero e per garantire un’assistenza continua, con servizi qualificati. Adattandosi a un mondo che cambia.

“Nello stesso tempo l’importante innovazione che abbiamo sviluppato è quella di allargare la base della Camera di Commercio. Non più solo alle grandi aziende ma anche alle piccole e medie. Abbiamo coinvolto le piccole imprese, in particolare attraverso il coinvolgimento di una serie di associazioni di categoria, una serie di ulteriori associazioni che abbracciano un numero enorme di piccoli imprenditori che vogliono conoscere la Russia e vogliono interfacciarsi con la Russia. In questa logica diamo più spazio alla piccola impresa accanto a quelle che sono chiaramente le grandi imprese che storicamente partecipano alla vita della Camera di Commercio italo russa ormai da 56 anni”.

Tra i suoi 300 soci italiani e russi annovera i più importanti istituti di credito, le principali aziende attive sui due mercati, camere di commercio, associazioni e consorzi, società di servizi leader nei loro settori e anche liberi professionisti.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su