Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • Anastacia a Venezia con Emile Hirsch e Piven per “American night”

VIDEO
colonna Sinistra

Anastacia a Venezia con Emile Hirsch e Piven per “American night”

La cantante americana è autrice e interprete del tema del film

Venezia, 10 set. (askanews) – Anastacia, Emile Hirsch, Jeremy Piven, il nostro Fortunato Cerlino: sono venuti tutti a Venezia per l’anteprima mondiale di “American night”, opera prima di Alessio Della Valle presentata con una proiezione speciale sul Campari Boat, la spettacolare piattaforma galleggiante presso l’Arsenale.

l film è ambientato nel mondo dell’arte contemporanea. Michael Rubino, interpretato da Hirsch, è a capo della mafia newyorchese, anche se il suo sogno è diventare un grande artista. John Kaplan (impersonato da Jonathan Rhys Meyers) è invece un mercante d’arte ombroso capace come nessun altro di individuare i falsi. Le strade dei due si incontreranno quando il furto della Pink Marilyn di Warhol darà il via ad una serie di accadimenti imprevisti. Nel film ci sono anche Paz Vega, Michael Madsen, e la pop star Anastacia, appunto, autrice ed interprete della canzone originale “American Night”, che è anche il tema del film.

La cantante americana a proposito della première sulle acque di Venezia ha affermato: “Sono una fan dell’Italia da 25 anni, in qualche modo mi sento italiana. Per me Venezia è un po’ una seconda casa. Ma non avevo mai avuto un’esperienza del genere: vedi il tuo film su uno schermo ma attorno a te ci sono le gondole. E’ stato incredibile”.

Il protagonista Emile Hirsch ha spiegato: “Quello che mi ha attratto subito del film era l’idea di interpretare questo boss, criminale, che allo stesso tempo ha questa passione per l’arte. Due cose completamente differenti, direi un’occasione unica.

Lui è molto consapevole di sé, capisce le situazioni, analizza tutto, credo molto meglio di qualsiasi altro boss di mafia. Guarda tutto con l’occhio dell’artista. Credo sia un’idea interessante, può capire tutto meglio di altri”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su