Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Tokyo 2020, Odette e Maria: due medaglie nel segno dell’amicizia

VIDEO
colonna Sinistra

Tokyo 2020, Odette e Maria: due medaglie nel segno dell’amicizia

Giuffrida e Centracchio entrambe medaglia di bronzo nel Judo

Milano, 31 lug. (askanews) – Odette Giuffrida, bronzo nel Judo – 52 kg e Maria Centracchio, bronzo nel Judo – 63 kg a Tokyo 2020 oltre che brillanti atlete sono soprattutto amiche come hanno ricordato parlando con i giornalisti nella sala stampa in Giappone.

“Maria è la persona che più in assoluto merita questa medaglia – ha spiegato la Giuffrida – perché è l’atleta che lavora più di tutti, non l’ho mai vista lamentarsi, sempre in silenzio, testa bassa a lavorare. ‘Correre come Maria’ (la frase che ha pubblicato su Instagram come dedica per la medaglia dell’amica, ndr) è una frase che chiunque sia passato per il centro olimpico e si sia allenato con noi almeno una volta, ha sentito. Spesso capitava di fare allenamenti veramente duri, e dopo 2 o 3 ore di combattimenti eravavo stanchissime, e dovevamo correre per defatigare. Nessuno aveva le energie, invece lei era sempre lì che correva in silenzio e il nostro maestro diceva: ‘Correre come Maria, correre come Maria’”.

“Io e Ody abbiamo un legame particolare suprattutto per quanto riguarda il Judo e le gare – ha aggiunto la Centracchio – ci conosciamo da quando avevamo 15 anni, abbiamo vissuto tutte le tappe possibili insieme, ci capiamo e riusciamo a parlarci solo con lo sguardo e questo ci dà una forza reciproca grandissima e per me averla al fianco è stato fondamentale, soprattutto vedere il suo percorso mi ha portato a questo momento con una grinta ancora più forte e di arrivare a vivere quello che lei ci ha abituato a vivere sempre”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su