Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Euro 2020, Ceferin: bisognerà adattarsi a una situazione speciale

VIDEO
colonna Sinistra

Euro 2020, Ceferin: bisognerà adattarsi a una situazione speciale

Parla il presidente Uefa nel giorno del via ad europei di calcio

Milano, 11 giu. (askanews) – La strada è stata lunga, le difficoltà non sono mancate ma alla fine l’Europeo calcio puo iniziare. “Bisogna adattarsi a una situazione paeticolare” ha spiegato il presidente della Uefa Alexander Ceferin che si trova a Roma per il via ad Euro 2020, iniziato con un anno di ritardo a causa dell’emergenza pandemica.

“Credo che il rinvio sia stato molto importante. Lo è stato anche perché l’anno scorso non avremmo avuto pubblico, oggi possiamo aver almeno una percentuale di fan. Ed è importanto perché l’europeo è un festival del calcio”, ha spiegato Ceferin.

I timori in generale di qualche intoppo causa covid permangono, ma Ceferin su questo punto è sereno: “Non credo che saranno rinviati alcuni match. Il protocollo di sicurezza è molto stretto. Sono tutti ben protetti, a partire dalle squadre e dai giocatori. Sono piuttosto fiducioso sul fatto che andrà tutto bene, ha aggiunto il presidente dell’Uefa.

“Non è il solito europeo. Non lo è in ogni caso anche perché si gioca in undici paesi e con la pandemia viaggiare sarà più difficile. Bisogna però adattarsi e non è facile per nessuno”, ha sottolineato Ceferin che poi è ritornato sull’ipotesi Super Lega

“La motivazione dei 12 club non era il Financial Fair Play. Forse le finanze, ma non il fair play della Uefa. Perchè si tratta dei club più ricchi del mondo. Credo club meno ricchi stiano soffrendo di più la situazione. Quindi, per me, questa è una scusa”, ha concluso Ceferin.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su