Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • “Pregate per il Myanmar”, la denuncia della reginetta di bellezza

VIDEO
colonna Sinistra

“Pregate per il Myanmar”, la denuncia della reginetta di bellezza

Miss Birmania ha mostrato il cartello durante Miss Universo 2021

Los Angeles, 17 mag. (askanews) – Dopo avere sfilato sul palco, si è inchinata con le mani giunte e ha poi srotolato il cartello con la scritta “Pray for Myanmar”: così Miss Birmania, Thuzar Lwin, ha denunciato il golpe nel suo Paese durante il concorso di Miss Universo 2021, che si è svolto a Hollywood, Los Angeles, in Florida.

La reginetta di bellezza birmana si è aggiudicata il titolo per il costume nazionale, mentre lo scettro di Miss Universo 2021 è andato a Miss Messico, Andrea Meza, 26 anni, dopo che l’edizione di Miss Universo del 2020 era stata annullata a causa della pandemia. Meza ha battuto 70 concorrenti e ha ottenuto il 69esimo titolo di Miss Universo, succedendo alla sudafricana Zozibini Tunzi, Miss Universo 2019.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su