Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Presidio no-ddl Zan a Milano, polizia blocca alcuni contestatori

VIDEO
colonna Sinistra

Presidio no-ddl Zan a Milano, polizia blocca alcuni contestatori

In Duomo un migliaio di persone, un centinaio i pro ddl Zan

Milano, 15 mag. (askanews) – A Milano un centinaio di giovani riconducibili all’area dei centri sociali sono stati intercettati e fermati dalla polizia vicini a piazza Duomo mentre lanciavano slogan e insulti contro l’inizativa in corso anti Ddl Zan promossa da “Pro Vita e Famiglia”, dove era presente, tra gli altri, anche il senatore della Lega, Simone Pillon.

Una giovane racconta cosa è successo.

“Abbiamo deciso di contestarli e la risposta che abbiamo avuto da parte della polizia è stata repressione. Ma noi siamo fermamente convinti di quello che pensiamo, abbiamo uno striscione con scritto ddl Zan subito perchè è uno dei passaggio fondamentali la nostra città e il nostro paese siano al di fuori di discriminazioni e odio che nel 2021 è alluncinate che resistano”.

I giovani dopo alcuni minuti di tensione si sono spostati pacificamente davanti alla Statale.

Un migliaio di persone invece era in piazza Duomo per la manifestazione contro il ddl Zan dal titolo “#restiamoliberi”, promossa in occasione della Giornata internazionale della famiglia. All’iniziativa che si è tenuta nel pieno rispetto delle norme anti-Covid ha partecipato anche anche il leader della Lega, Matteo Salvini.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su