Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • In provincia di Brescia zona arancione rafforzata: scuole chiuse

VIDEO
colonna Sinistra

In provincia di Brescia zona arancione rafforzata: scuole chiuse

Anche in altri 8 comuni lombardi. Nuova strategia vaccinale

Milano, 23 feb. (askanews) – La provincia di Brescia e altri 8 Comuni diventano zona arancione rafforzata a causa dell’impennata di contagi. Lo ha annunciato l’assessora alla Sanità lombarda Letizia Moratti spiegando che qui le varianti ormai arrivano fino al 39% dei contagi.

“In tutta la provincia di Brescia e nei comuni di Viadanica, Predore San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso in provincia di Bergamo e Soncino in provincia di Cremona. Oltre alle normali misure di zona arancione anche la chiusura scuole elementari, infanzia e nidi, divieto di recarsi presso le seconde case, l’utilizzo obbligatorio di smart working ove possibile; l’utilizzo delle mascherine chirurgiche sui mezzi di trasporto; chiusura delle attività universitarie in presenza”.

Qui verranno concentrati i vaccini che la Lombardia vorrebbe anche somministrare a più persone possibili, allungando i tempi della seconda dose. Due punti principali della rimodulazione della strategia vaccinale spiegata da Guido Bertolaso.

“Vaccinare nei territori più colpiti in modo che i numeri crollino e si riduca anche la trasmissione fra la popolazione” e “allungare il lasso di tempo fra la prima e la seconda dose”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su