Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Frana ad Amalfi, in salvo tre famiglie rimaste bloccate

VIDEO
colonna Sinistra

Frana ad Amalfi, in salvo tre famiglie rimaste bloccate

Trasporti nel caos, strada bloccata ci si muove anche via mare

Amalfi (Sa), 2 feb. (askanews) – Situazione critica ad ad Amalfi dopo la frana che si è abbattuta nella mattinata di martedì 2 febbraio 2021 sulla Statale 163, proprio a ridosso della cittadina che dà il nome alla Costiera patrimonio mondiale dell’Unesco e fra i luoghi turistici più incantevoli del mondo.

Il costone che si è staccato, probabilmente a causa delle incessanti piogge dei giorni scorsi, è crollato sulla strada principale e sulla stradina sottostante che conduce al porto.

I vigili del fuoco, intervenuti anche con un elicottero, hanno fatto evacuare tre famiglie rimaste bloccate nelle abitazioni a ridosso del luogo della frana e sistemate in un albergo della città. Così ad askanewws il sindaco di Amalfi, Daniele Milano.

“Siamo una città ferita – ha detto – stiamo operando per mettere in sicurezza l’area e successivamente provvederemo a sgomberare. Non riusciamo per ora a determinare per quanto tempo la viabilità sarà interrotta ma voglio ringraziare gli operatori del trasporto marittimo costiero che ci hanno dato la disponibilità per attivare nei prossimi giorni delle linee per gestire l’emergenza tra Amalfi e il versante di ponente con le quali le comunicazioni sono interrotte”.

Per consentire il rientro a casa di alcuni studenti da Positano sono sin da subito sono state predisposte delle imbarcazioni con il supporto della Capitaneria di porto che hanno fatto la spola con Amalfi. Per fortuna il crollo non ha causato vittime né feriti.

Il maltempo dei giorni scorsi ha causato gravi disagi in tutta la regione Campania, Queste immagini girate da un elicottero dei Vigili del fuoco del reparto volo di Pontecagnano (Sa) mostra l’esondazione del fiume Sarno, tra i comuni di San Marzano sul Sarno e Angri.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su