Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
VIDEO
colonna Sinistra

Una passeggiata spaziale per “Colka”, la banda larga per l’ISS

Anche tecnologia italiana per comunicazioni più veloci

Milano, 27 gen. (askanews) – Passeggiata spaziale a bordo dell’Iss per installare il nuovo elemento europeo “Colka”(Columbus Ka-band terminal). Si tratta di un sistema che porta la banda larga sulla base orbitante per garantire l’invio e la ricezione ultraveloce e in tempo reale di una maggiore quantità di dati, assicurando comunicazioni più affidabili con le stazioni di terra e, in particolare, con i laboratori di ricerca in Europa.

Gli astronauti Nasa, Michael Hopkins e Victor Glover, guidati da terra dall’astronauta danese dell’Esa, Andreas Mogensen hanno sistemato all’esterno del modulo europeo Columbus il sistema, grande come un frigorifero, a bordo del quale c’è anche tecnologia “Made in Italy”, in quanto realizzato dalla Kayser Italia assieme a un partner britannico.

Il “ColKa” collegherà l’Iss allo European Data Relay System (Edrs), una rete di satelliti in orbita geostazionaria a circa 36mila Km d’altezza che, a loro volta, trasferiranno i dati alle stazioni terrestri. Ciò consentirà uplink e downlink tra l’Iss e la Terra molto più veloci, fino a 50 mbit/s.

Il know-how acquisito dalla progettazione, costruzione e gestione di “ColKa”, inoltre, sarà determinante per le comunicazioni del modulo “ESPRIT” del Lunar Gateway, la stazione

cislunare che farà da base d appoggio per le missioni umane “Artemis” sulla Luna.

La missione extraveicolare, infine, è servita anche a completare il cablaggio e l’installazione della piattaforma scientifica europea “Bartolomeo”: 11 unità di sperimentazione agganciate al Columbus per consentire un accesso diretto end-to-end per fare scienza in orbita a start-up e aziende del settore Space economy.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su