Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • IL CORONAVIRUS NEL MONDO, LA SETTIMANA DAL 21 AL 27 NOVEMBRE

VIDEO
colonna Sinistra

IL CORONAVIRUS NEL MONDO, LA SETTIMANA DAL 21 AL 27 NOVEMBRE

Immagini da tutto il pianeta sull'emergenza Covid-19

Roma, 27 nov. (askanews) – Le immagini sull’emergenza Covid-19 nel mondo nella settimana 21-17 novembre 2020.

STATI UNITI

Il Covid-19 non ha fermato lo spirito del Thanksgiving Day e milioni di americani si sono messi in viaggio per trascorrere il 26 novembre insieme ai parenti, nonostante i pressanti allarmi di medici, infermieri e autorità sanitarie statunitensi che invitavano a non farlo.

FRANCIA

La Francia, come l’Italia, ha detto di no alle vacanze sulla neve tra Natale e Capodanno, ma l’Europa resta divisa sulla questione dello sci. La Germania chiederà all’Unione Europea di chiudere gli impianti fino al 10 gennaio, nonostante l’opposizione dell’Austria e la rabbia delle località sciistiche, Svizzera compresa.

GERMANIA

In attesa dei vaccini per il Covid-19, la Binder, un’azienda tedesca che produce congelatori e camere di simulazione per laboratori scientifici e industriali, si sta preparando per rispondere alla domanda mondiale con i suoi “super congelatori”, in grado di stoccare anche 117.000 dosi ciascuno.

DANIMARCA

In Danimarca la premier Mette Frederiksen si è scusata tra le lacrime per la gestione della “crisi dei visoni”, dopo che il governo ha ordinato l’abbattimento massiccio degli animali – circa 15-17 milioni secondo l’ultimo bilancio – alcuni dei quali “sani”, per combattere il coronavirus nel paese. Si è poi scoperto che il governo non aveva le “basi legali” per questa drastica misura. Ora si pensa a un indennizzo adeguato per gli allevatori.

SPAGNA

La Spagna intende vaccinare 80 milioni di persone, 47 milioni circa di spagnoli e poi aiutare gli altri paesi. Lo ha annunciato il ministro spagnolo della Sanità, Salvador Illa, sottolineando che il paese iberico acquisterà 140 milioni di dosi e che si utilizzeranno i vaccini autorizzati dall’Ema, Agenzia europea per i medicinali, con tutti i requisiti di sicurezza ed efficacia previsti.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su