Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • Elena Sofia Ricci: in tv la mia Levi-Montalcini, fragile come noi

VIDEO
colonna Sinistra

Elena Sofia Ricci: in tv la mia Levi-Montalcini, fragile come noi

Il film di Alberto Negrin in onda su Rai1 il 26 novembre

Roma, 24 nov. (askanews) – Il film tv di Alberto Negrin su Rita Levi-Montalcini è un omaggio alla prima donna italiana che ha ottenuto il Nobel nel campo della ricerca scientifica ma anche il ritratto di una persona che dietro al proprio rigore nascondeva fragilità e dilemmi. Il film tv in onda su Rai1 il 26 novembre, interpretato da Elena Sofia Ricci, si apre con le immagini della cerimonia di consegna del premio, nel 1986, ma mostra anche la frustrazione della scienziata negli anni successivi perché non si trovava un’applicazione clinica alla sua scoperta.

“Tutti questi lati umani, queste fragilità, questo senso di inadeguatezza, di non meritare quasi le cose avute, compreso il Nobel, ce la rendono meravigliosamente vicina. E ci rende anche, ci dà anche la sensazione che quello che lei ha fatto, sia possibile per tutti. E’ possibile anche per una piccola donna come lei, con le sue fragilità, ma con la volontà, la passione, che è la cosa che spinge tutto, l’amore per qualcosa. E anche l’amore per il prossimo: la professoressa diceva: la vita non ha senso se non la dedichiamo agli altri”, ha spiegato l’attrice in un’intervista a distanza.

Per far emergere oltre i dilemmi quella passione e quell’amore per la scienza, il regista mostra la Levi-Montalcini che si imbatte in una giovane violinista che rischia di diventare cieca a causa di una rara patologia di origine neurologica. Anche dopo il Nobel la scienziata si rimette in gioco, anche a rischio di fallire.

“Mi auguro che questo film possa in qualche modo risvegliare la coscienza soprattutto dei ragazzi, e che possa essere un bell’esempio.

Per tutti quei ragazzi che abbiano una passione, non importa quale. Una passione per la quale valga la pena vivere, per la quale lavorare, lottare, che faccia bene”, ha aggiunto.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su