Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Cdp: nasce il Fondo Nazionale Turismo, 2 miliardi di investimenti

VIDEO
colonna Sinistra

Cdp: nasce il Fondo Nazionale Turismo, 2 miliardi di investimenti

A sostegno delle strutture ricettive più iconiche d'Italia

Roma, 25 set. (askanews) – Aiutare le strutture ricettive più iconiche d’Italia e gli alberghi storici a superare l’attuale momento di crisi e porre le basi per cogliere al meglio la ripartenza del settore. E’ l’obiettivo del nuovo Fondo Nazionale del Turismo promosso dalla Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) e presentato a Roma dai vertici della società controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e dal ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini.

Il fondo punta a mobilitare fino a 2 miliardi di euro di cui 750 milioni arriveranno dalla Cassa, 150 dal Ministero e il resto da investitori terzi. Risorse che saranno usate per acquistare e ammodernare le strutture e valorizzare così il patrimonio dell’ospitalità alberghiera italiana. Come sottolinea il ministro Franceschini:

“Servirà per sostenere le imprese in questa fase, per esempio evitare che alberghi che torneranno ad avere una redditività molto alta perché sono in luoghi straordinari ma che in assenza di turismo internazionale magari non riesono ad affrontare la crisi fino alla fine, per sostenerli in questa fase ed evitare che finiscano in mani non italiane o in mani sbagliate. Ma è anche uno strumento che servirà a sostenere le imprese anche quando la crisi sarà finita. Quindi sostenere gli investimenti, indirizzarli. Ed è importante che questo avvenga con cifre così importanti del Ministero e di Cassa Depositi e Prestiti”.

Un intervento che si inserisce nella strategia della Cdp a sostegno di uno dei pilastri dell’economia italiana. E che passa anche per la formazione, per l’innovazione e per la creazione di campioni nazionali nella gestione delle strutture alberghiere. L’amministratore delegato di Cdp, Fabrizio Palermo. “Il turismo rappresenta il 13% del Pil e il 15% dell’occupazione. E’ chiaro che è un settore trainante e creare un fondo che sostenga le strutture iconiche e storiche del Paese ci sembrava un’esigenza importante per sostenere questo settore. Noi ci siamo già mossi abbiamo già mandato proposte a importanti strutture. E’ chiaro che i tempi, noi ci muoviamo rapidamente, non dipendono solo da noi”.

CONDIVIDI SU:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su