Header Top
Logo
Mercoledì 17 Luglio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • La nuova prospettiva di Fiorella Mannoia attraverso musica e foto

VIDEO
colonna Sinistra

La nuova prospettiva di Fiorella Mannoia attraverso musica e foto

Il nuovo album "Personale" con una raccolta di suoi scatti

Milano, 27 mar. (askanews) – “Personale” e sincera come solamente Fiorella Mannoia sa esserlo, ma questa volta la cantante ha voluto fare di più e insieme al nuovo album di inediti ha pubblicato una raccolta di storie raccontate attraverso l’obiettivo di una macchina fotografica.

“Diciamo che questo titolo si può leggere in due chiavi diverse: personale perchè è la mia visione personale dei sentimenti umani e della realtà che ci circonda e personale anche perchè richiama richiama una personale fotografica. C’è infatti questa novità delle fotografie. E’ una passione che ho da poco più di un anno, ma non pensavo che l’avrei messa in un disco. Avevo aperto un piccolo profilo Instagram dove postavo le mie foto, sono stati i miei collaboratori a dirmi che erano belle e a suggerirmi di metterle nel disco. Io all’inizio ero reticente per pudore perchè sono una fotografa dilettante, poi ho provato ad abbinare alcune foto che ho fatto ai testi delle canzoni con tutto un mio ragionamento personale sul senso di questo abbinamento”.

La nuova passione ha dato a Fiorella una diversa prospettiva sulle cose.

“Guardo quello che mi circonda come un cacciatore, sono a caccia di momenti, per cui è tutto cambiato adesso. E’ curioso scoprire come non c’è età per scoprire passioni nuove, non pensavo che una cosa mi potesse prendere oltre la musica, che però fa parte della mia vita, non immaginavo che ci potesse essere qualcosa che mi appassionasse così tanto come la fotografia”.

L’album è composto da 13 brani, 13 storie che raccontano prese di coscienza e riflessioni su se stessi, sull’umanità, sulla vita e sull’amore anche quello malato e violento, cantato in “Carillon”.

“Questa canzone di Federica Abbate e Cheope, mi è piaciuta nella sua crudezza perchè non è una canzone consolatoria, che si conclude con la frase: tanto tu gli riaprirai la porta. Non c’è consolazione, descrive una vita finita che gira intorno a se stessa senza via d’uscita, perchè lei nonostante tutto gli riaprirà la porta, e penso che su questo noi donne dobbiamo ragionare”.

Fiorella Mannoia incontra il pubblico prima in un in store tour, poi a maggio, parte il “Personale tour” che la vedrà protagonista sui palchi dei teatri italiani.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su