Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Giovedì 12 maggio 2022 - 16:05

Fatture in Cloud, parola d'ordine: "integrazione"

Con l'App Store e TS Pay fuori dal labirinto della fatturazione

Fatture in Cloud, parola d'ordine: 'integrazione'

Roma, 12 mag. (askanews) - Può la digitalizzazione dei processi, così come l'integrazione di sistemi e di piattaforme, rendere la fatturazione un percorso finalmente agile e non il labirinto in cui spesso ci si trova a doversi confrontare? Citando un claim noto, sì si può. È la strada intrapresa da tempo da Fatture in Cloud il software di fatturazione elettronica per imprese e professionisti, accessibile in qualunque momento e che consente di generare fatture online e preventivi e tenere monitorati costi e profitti, da qualsiasi dispositivo (anche da smartphone e tablet, Android o iOS), verso un reale "ecosistema" digitale integrato.


Il segno più evidente della funzionalità e unicità di questo ecosistema arriva dalla creazione dell'App Store di Fatture in Cloud, tramite cui il cliente può collegare il proprio account di Fatture in Cloud ad account che possiede su altri servizi digitali/piattaforme (CRM, E-commerce, etc.). In questo modo, può avere un miglior controllo sui dati che riguardano la propria attività e raccolti da diversi applicativi.


Inoltre, per semplificare la gestione dei pagamenti, è disponibile anche l'integrazione tra Fatture in Cloud e TS Pay, la piattaforma dei servizi di incasso e pagamenti digitali erogati da TeamSystem Payments. Grazie all'integrazione con TS Pay, il cliente di Fatture in Cloud può ricevere pagamenti digitali dai clienti in modo semplice e registrare l'incasso su Fatture in Cloud in automatico, emettere bonifici ai fornitori direttamente da Fatture in Cloud, senza dover accedere al remote banking, e, a breve, potrà riconciliare in automatico i movimenti bancari con le fatture, senza bisogno di scaricare e importare in Fatture in Cloud l'estratto conto/gli estratti conto della banca. L'integrazione tra Fatture in Cloud e TS Pay soddisfa l'obbligo di accettazione di pagamenti elettronici (il cosiddetto obbligo del POS), quindi permette di evitare le sanzioni in vigore dal 30 giugno 2022. Infatti, grazie a questa integrazione, il cliente di Fatture in Cloud ha a disposizione un POS digitale integrato, per ricevere pagamenti elettronici con carta di credito/debito o addebito su conto corrente.


In un concetto, Fatture in Cloud si trasforma, non più un innovativo e performante software che va ben oltre la semplice emissione di fatture, ma un programma sempre più completo. Quanto di più avanzato in Italia, unico capace di integrare fatturazione, gestione dei pagamenti e gestione delle attività. Un vantaggio ed un aiuto fondamentale per le micro e piccole imprese e per le Partite IVA di beneficiare dei vantaggi della digitalizzazione.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su