Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Us Open, congresso Usa scrive a Biden: “Permesso per Djokovic”

colonna Sinistra
Venerdì 5 agosto 2022 - 17:45

Us Open, congresso Usa scrive a Biden: “Permesso per Djokovic”

La partecipazione di Nole e altri tennisti di interesse nazionale

Us Open, congresso Usa scrive a Biden: “Permesso per Djokovic”
Roma, 5 ago. (askanews) – La partecipazione di Novak Djokovic agli Open degli Stati Uniti è diventata un caso politico. Il tennista serbo non può entrare negli States in quanto non vaccinato, e per questo ha annunciato il forfait al Masters 1000 di Montreal che inizierà lunedì. Anche in Canada, infatti, vige il divieto d’ingresso nel Paese per i non vaccinati. Ma alcuni membri del Congresso, nello specifico i repubblicani Claudia Tenney e Louie Gohmert, hanno sposato la sua causa facendo pervenire al Presidente degli Stati Uniti Joe Biden una richiesta ufficiale per concedere a Djokovic e a tutti gli stranieri non vaccinati la possibilità di ingresso negli States per disputare gli US Open, in programma a Flushing Meadows dal 29 agosto all’11 settembre grazie alla “National Interest Exemption”, ovvero un’esenzione perchè di interesse nazionale. “Impedire a grandi atleti come il 21 volte campione Slam Novak Djokovic di competere in eventi di alto profilo riduce la loro importanza vitale dal punto di vista economico e diplomatico – si legge nel documento condiviso sui social dai due politici e indirizzato al Segretario di Stato Antony Blinken – senza che ci sia un beneficio tangibile per la salute pubblica”.


“Le normative di Biden sui viaggi internazionali riguardano il controllo e la politica, non la salute pubblica”, ha aggiunto poi Tenney in un commento su Twitter, mentre Djokovic aspetta una decisione definitiva e sui social ringrazia i fan per il supporto: “Volevo solo prendermi un momento per dire a tutti voi quanto sono grato di vedere così tanti messaggi di supporto e amore da tutto il mondo in questi giorni. È speciale il fatto che le persone si connettano alla mia carriera tennistica in modo così amorevole e solidale e desiderino che io continui a competere. Mi sto preparando come se mi fosse permesso competere, mentre aspetto di sapere se avrò la possibilità di viaggiare verso gli Stati Uniti. Incrociamo le dita!”.



Adx




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su