Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Impresa Musetti, batte Alcaraz e vince ad Amburgo

colonna Sinistra
Domenica 24 luglio 2022 - 21:53

Impresa Musetti, batte Alcaraz e vince ad Amburgo

Batte lo spagnolo e tributa: "Sei di grande ispirazione per me"

Impresa Musetti, batte Alcaraz e vince ad Amburgo
Roma, 24 lug. (askanews) – Lorenzo Musetti vince nel torneo più antico di Germania, sulla terra rossa della Rothenbaum Arena di Amburgo (Atp 500). Batte 64 67(4) 64 Carlos Alcaraz, che nelle finali del circuito maggiore non aveva mai perso nemmeno un set prima d’ora. Lo spagnolo non lo aspetta sotto rete, va a cercarlo per complimentarsi nella sua metà campo, senza nessun segno di rancore per un punto assegnato erroneamente all’azzurro che aveva colpito dopo il secondo rimbalzo sul 5-4 nel secondo set.


“Non è facile parlare dopo una finale così. Carlos è un giocatore straordinario, chiudere la partita oggi è stato difficilissimo dopo tutti quei match point. Sei una grande ispirazione per me, ho fatto ancora più sacrifici vedendo quanto lavori duro. Perciò ti ringrazio anche per questo. Spero che avremo ancora tante altre battaglie così in futuro” ha detto Musetti. A 20 anni e quattro mesi è il terzo italiano più giovane a vincere un torneo ATP dopo Jannik Sinner e Claudio Pistolesi, gli unici ad esserci riusciti prima di compiere vent’anni.



Bello l’abbraccio tra Musetti e Simone Tartarini, coach e secondo padre, emozionato quanto e più del carrarino. Il cuore dei due, che batte al ritmo del tennis come si può vedere nell’eloquente tatuaggio che incornicia il bicipite dell’azzurro, gioisce all’unisono per una vittoria che segna l’inizio di una nuova storia. “Finalmente l’ho fatto piangere” ha detto Musetti, che ha ringraziato anche Umberto Rianna, responsabile Under 18 della Federazione Italiana Tennis che lo segue da vicino ed era presente accanto al suo storico coach in questa campagna a lieto fine. “E’ stata la nostra prima settimana con Umberto, direi che ha funzionato molto bene” ha spiegato Musetti.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su