Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Gp Francia, vince Verstappen, Leclerc a muro da leader

colonna Sinistra
Domenica 24 luglio 2022 - 17:30

Gp Francia, vince Verstappen, Leclerc a muro da leader

L'olandese allunga a +32 sul monegasco. Sainz è quinto

Gp Francia, vince Verstappen, Leclerc a muro da leader
Roma, 24 lug. (askanews) – Incredibile Chares Leclerc, va a muro quando era in testa nel Gp di Francia, Verstappen vince sulle due Mercedes e ringrazia il monegasco che ancora una volta vede i sogni di gloria svanire sul più bello. Quinto Sainz partito dal ondo. Leclerc va nelle barriere alla curva 11 del 18esimo giro.


Ritiro da leader della gara, con Max Verstappen in difficoltà, fino a quel momento incapace di attaccare una F1-75 perfetta. E invece nuovo ritiro per il monegasco e nuova facile vittoria servita su un piatto d’argento a Verstappen che si è preso altri 25 punti battendo le Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell e ha ripreso implacabile la fuga mondiale (ora è a +63 su Leclerc). “Non posso sbagliare così, sono a un alto livello della carriera, ma se faccio errori così diventa tutto inutile. Se perderò il Mondiale per 32 punti, frutto degli errori di Imola e qui, saprò di chi sarà stata la colpa” le ammirevoli parole di Charles, durissimo, forse troppo, con se stesso. Eppure alla partenza lo scatto di Leclerc è stato perfetto davanti a Verstappen ed Hamilton. Dietro a Perez l’Alpine di Alonso. Nei primi giri Leclerc e Verstappen a sfidarsi a colpi di giri veloci e il monegasco bravissimo a non dare finestre d’attacco all’olandese. Verstappen ha iniziato a pagare il surriscaldamento delle gomme tipico di chi deve inseguire, finendo al 14° giro a 1″3 e uscendo così dalla zona Drs. Così alla Red Bull hanno deciso di far sostare Max, chiamandolo per la prima sosta al giro 17. Ma al 18° giro la nuova, fatale pugnalata al cuore dei tifosi ferraristi: Leclerc è andato in testacoda alla 11 e ha chiuso la sua gara nelle barriere, urlando un “Nooooooooooo”. Safety Car schierata e pit stop per tutti.



Verstappen ha preso con facilità 6 secondi a Hamilton, a sua volta con 2 secondi su Perez, tallonato dalla Ferrari superstite di Sainz, ancora sotto penalità. Al 42° giro bellissimo l’attacco di Carlos a Perez, che si è opposto chiudendo tutte le porte, ma nulla ha potuto alla fine contro la Ferrari che ha chiuso quinta.


Adx



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su