Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Calcio, Lega A: fiducia proseguire competizioni come da programma

colonna Sinistra
Venerdì 7 gennaio 2022 - 19:13

Calcio, Lega A: fiducia proseguire competizioni come da programma

Dopo regolamento organizzativo approvato ieri da Consiglio

Calcio, Lega A: fiducia proseguire competizioni come da programma
Roma, 7 gen. (askanews) – La Lega di Serie A è fiduciosa di poter portare avanti lo svolgimento del campionato di Serie A e delle competizioni “come da programma”, in virtù del “regolamento organizzativo approvato ieri dal Consiglio di Lega”. È quanto si legge in una nota della stessa Lega al termine dell’Assemblea odierna.


Ieri è stato approvato all’unanimità un “protocollo”, coerente con le regole adottate già dalla Uefa, che stabilisce l’obbligo di scendere in campo per le squadre con almeno 13 giocatori della prima squadra e della Primavera (sempre se maggiorenni) risultati negativi ai test per rilevare il Covid-19. La Lega aveva inoltre espresso “l’auspicio che non intervengano più le ASL con provvedimenti confusi e incoerenti che, al momento, stanno creando gravi danni al sistema sportivo italiano, con devastanti impatti economici e riflessi di carattere sociale. A tal proposito resta fermo il convincimento che le decisioni delle varie ASL, per diverse ragioni, siano illegittime, pertanto la Lega Serie A ricorrerà presso tutte le sedi opportune a tutela del libero svolgimento delle proprie competizioni, sempre salvaguardando la salute degli atleti e nel rispetto delle norme vigenti”.



“La Lega Serie A, al termine dell’Assemblea odierna, ribadisce con fermezza la fiducia di poter proseguire lo svolgimento delle proprie competizioni (Serie A TIM, Coppa Italia Frecciarossa, Supercoppa Frecciarossa) come da programma, grazie all’applicazione del regolamento organizzativo approvato ieri dal Consiglio di Lega”, si legge nel comunicato odierno, “Come da nota diffusa ieri, la Lega Serie A auspica inoltre che nella riunione governativa di mercoledì prossimo si possano individuare in modo chiaro degli strumenti di coordinamento delle ASL territoriali per assicurare una gestione uniforme delle situazioni da covid-19 nelle squadre”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su