Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Body Building, Andrea Presti riporta talia a Mr.Olympia dopo 28 anni

colonna Sinistra
Martedì 20 luglio 2021 - 09:34

Body Building, Andrea Presti riporta talia a Mr.Olympia dopo 28 anni

Il bresciano rappresenterà il tricolore

Body Building, Andrea Presti riporta talia a Mr.Olympia dopo 28 anni
Roma, 20 lug. (askanews) – L’Italia del body building mostra i muscoli e torna al “Mister Olympia” dopo 28 anni. Andrea Presti, atleta bresciano in forza al Team Yamamoto Nutrition, ha staccato il pass per la più prestigiosa manifestazione mondiale di culturismo grazie alla vittoria ottenuta nel Portugal Pro 2021 a Estoril. Nel contest portoghese dell’IFBB Pro, il 33enne azzurro è salito sul gradino più alto del podio grazie ad una migliore condizione di tiraggio e definizione muscolare, avendo la meglio sul tedesco Tim Budesheim (secondo) e sul brasiliano William Martins (terzo).


L’impresa è di quelle storiche: l’Italia del body building maschile non accedeva Mr. Olympia nella categoria “Open” (la prima e più importante della rassegna) dal lontano 1993, l’ultimo atleta nostrano a figurare tra i giganti mondiali del culturismo fu Mauro Sarni grazie alla qualifica ottenuta nel contest del Niagara Falls.



Per il secondo anno consecutivo Mister Olympia si terrà nella città di Orlando, in Florida, dal 7 al 10 ottobre. La più importante manifestazione mondiale di culturismo, che si svolge dal 1965, ha visto tra gli altri vincere per ben 7 edizioni il celebre attore Arnold Schwarzenegger, insieme ad altri nomi di spicco del body building planetario quali Larry Scott, Sergio Oliva, Lee Haney, Dorian Yates, Ronnie Coleman e Phil Heath. Solo due volte il titolo di Mr. Olympia è stato aggiudicato da un atleta italiano, Franco Columbu, nel 1976 e nel 1981.


Andrea Presti, professionista IFBB di bodybuilding, originario della Val Camonica, nasce nella provincia Bresciana 34 anni fa. Figlio di un famoso judoka, Andrea inizia fin da giovanissimo a formare la sua personalità alla luce dei valori dello sport ed in particolare, da “figlio d’arte”, quelli delle arti marziali. Si cimenta con ottimi risultati nella pratica del judo fino all’età di 19 anni, momento in cui si rende conto di essere attratto inesorabilmente dalla “ghisa” e dalla fisicità figlia del bodybuilding. Presti inizia così a dedicarsi alla pratica culturistica a tempo pieno fino a decidere, all’età di 25 anni, di finalizzare gli allenamenti all’agonismo.



Dal 2014 inizia a collezionare una serie di successi e vittorie che lo porteranno in 3 anni, sotto la guida del coach di fama internazionale Mauro Sassi, a conquistare lo status di Professionista IFBB, condizione necessaria per gareggiare con i migliori bodybuilders del mondo. È un crescendo inarrestabile di successi per Presti, che lo condurrà fino allo storico traguardo dello scorso 18 luglio: l’atleta bresciano, il ragazzo di provincia cresciuto sul tatami, ma con l’immagine di Arnold Schwarzenegger impressa a fuoco nel cuore, riporta l’Italia nella massima categoria del Mr. Olympia dopo ben 28 anni dall’ultima, leggendaria partecipazione di Mauro Sarni alla “gara delle gare”. Degno di nota è anche l’impegno di Andrea Presti come trainer e come ambasciatore di grande carisma e capacità comunicativa del bodybuilding italiano nel mondo.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su