Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Calcio, al via Assemblea elettiva FIGC: sfida tra Gravina e Sibilia

colonna Sinistra
Lunedì 22 febbraio 2021 - 11:15

Calcio, al via Assemblea elettiva FIGC: sfida tra Gravina e Sibilia

Le elezioni in presenza in un albergo di Roma
Calcio, al via Assemblea elettiva FIGC: sfida tra Gravina e Sibilia

Roma, 22 feb. (askanews) – Al via l’Assemblea Elettiva della FIGC, in programma oggi presso il Rome Cavalieri A Waldorf Astoria. I due candidati alla presidenza sono Gabriele Gravina, alla guida della Federcalcio dal 22 ottobre 2018, e Cosimo Sibilia, riconfermato presidente della Lega Nazionale Dilettanti: la candidatura di Gravina è stata sottoscritta da Lega Serie A, Lega Serie B, Lega Pro, AIC (Associazione Italiana Calciatori) e AIAC (Associazione Italiana Allenatori Calcio), mentre quella di Sibilia dalla LND.

L’Assemblea – ricorda il sito internet della Federcalcio – si compone di 276 Delegati, i quali intervengono in rappresentanza delle società della Lega Nazionale Professionisti Serie A (LNP Serie A), della Lega Nazionale Professionisti Serie B (LNP Serie B), della Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro), della Lega Nazionale Dilettanti (LND), degli atleti, dei tecnici, dell’Associazione Italiana Arbitri (AIA). I Delegati per le società delle Leghe professionistiche sono i Presidenti dei club (20 LNP Serie A, 20 LNP Serie B, 58 Lega Pro) o i loro rappresentanti; i Delegati per le società della LND (91), per gli atleti (52), per i tecnici (26) e per gli ufficiali di gara (9) sono quelli eletti secondo i rispettivi regolamenti. Ai fini del calcolo delle maggioranze, il complesso dei voti spettanti ai Delegati e’ pari a 516. A tal fine, al voto di ciascuno dei Delegati e’ attribuita la seguente ponderazione: LNP Serie A 3,10; LNP Serie B: 1,29; Lega Pro: 1,51; LND: 1,93; Atleti e Tecnici 1,98; AIA: 1,15.

Le votazioni avranno luogo a scrutinio segreto con sistema di voto elettronico: saranno eletti prima i consiglieri federali e poi il presidente. Quest’ultimo verrà designato con la metà più uno dei voti esprimibili dai presenti accreditati in Assemblea. Per individuare il presidente eletto saranno effettuati sino a tre scrutini, se per tre votazioni nessuno raggiungerà questo risultato si aprirà la strada al commissariamento.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su