Header Top
Logo
Sabato 1 Ottobre 2022

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Sei Nazioni, Parisse: “Non ci basta essere competitivi”

colonna Sinistra
Lunedì 22 gennaio 2018 - 17:59

Sei Nazioni, Parisse: “Non ci basta essere competitivi”

L'Italia esordirà domenica 4 febbraio con l'Inghilterra
20180122_175928_4C09913B

Roma, 22 gen. (askanews) – Il Salone d’Onore del Coni ha ospitato oggi il tradizionale vernissage italiano del NatWest 6 Nazioni. L’Italia esordirà domenica 4 febbraio (ore 16, diretta DMAX canale 52 dalle 15.20) ricevendo l’Inghilterra, vincitrice delle ultime due edizioni e seconda forza del ranking internazionale dietro i Campioni del Mondo della Nuova Zelanda. A Roma, gli Azzurri torneranno il 17 marzo, per la quinta ed ultima giornata contro la Scozia. Nel mezzo, le insidiose trasferte di Dublino (10 febbraio), Marsiglia (23 febbraio) e Cardiff (11 marzo). “Il 6 Nazioni – afferma il presidente della FIR, Alfredo Gavazzi – è ormai parte integrante del tessuto, sportivo e sociale, di Roma e del nostro Paese. Il Torneo, dal nostro ingresso nel 2000 ad oggi, si è modificato ed è inevitabilmente evoluto, riuscendo al tempo stesso a mantenere intatte quelle peculiarità che lo rendono unico nel panorama internazionale, confermandolo uno dei più grandi eventi sportivi del pianeta. Roma, con il suo Stadio Olimpico, con lo straordinario contesto del Parco del Foro Italico, il suo impareggiabile valore turistico, rappresenta il palcoscenico ideale per questa manifestazione”. Capitan Parisse aggiunge: “Se firmerei per chiudere il torneo con una sola vittoria? No, firmerei per cinque partite che all’80’ siamo ancora lì a giocarcela, perché vincerne una e poi prendere 50 punti a quella dopo non va bene. L’obiettivo è la continuità, che è sempre stato il nostro punto debole, non ci possiamo più permettere alti e bassi”

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra