Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • Saverio Raimondo scrive le “Memorie di un elettore riluttante”

colonna Sinistra
Mercoledì 28 settembre 2022 - 17:03

Saverio Raimondo scrive le “Memorie di un elettore riluttante”

Esce il 4 ottobre il nuovo libro del comico e conduttore

Saverio Raimondo scrive le “Memorie di un elettore riluttante”
Roma, 28 set. (askanews) – Esce in libreria il 4 ottobre “Memorie di un elettore riluttante” (Feltrinelli, Collana Varia, nuovo libro di Saverio Raimondo – comico, conduttore iperattivo in radio e televisione, umorista, nonché “Satiro Parlante” su Netflix – che con la sua satira sferzante e paradossale, riflette in modo anticonvenzionale, dissacrante e divertente, sui diritti e i doveri del popolo sovrano, e sul senso profondo della democrazia.


Quando allo scoccare della mezzanotte Saverio compie 18 anni, come in un racconto di Dickens, viene visitato da un’apparizione che gli conferisce il diritto di voto. “Da un grande potere derivano grandi responsabilità”: ma da subito lui si dichiara inadeguato, riluttante e scettico nei confronti di questo superpotere. Tuttavia Saverio cresce e vota, ed ecco che vediamo scorrere gli ultimi vent’anni di politica italiana attraverso gli occhi di un elettore distratto, sempre più (auto)critico verso se stesso, l’elettorato e il suffragio universale. Fino all’ascesa del populismo, fino alle ultime elezioni politiche e alla conseguente crisi definitiva, quando si chiede: come posso io, semplice elettore, sabotare dall’interno questo sistema votato al disastro? È così che Saverio avanza la proposta di una riforma elettorale rivoluzionaria: democraticizziamo l’elettorato, votandolo. Perché se la democrazia è governo del popolo, non è vera democrazia se non puoi scegliere da quale popolo farti governare!



Ma, mentre tenta goffamente di portare avanti la sua proposta, Saverio scopre alcune scottanti verità sulle nuove caste e sui poteri occulti…


Con Feltrinelli, Raimondo ha già pubblicato “Stiamo calmi. Come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare l’ansia” (2018).



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su