Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • Al Teatro Italia di Roma il 4 dicembre “Love Story Transylvania”

colonna Sinistra
Mercoledì 24 novembre 2021 - 11:52

Al Teatro Italia di Roma il 4 dicembre “Love Story Transylvania”

Musical per famiglie ispirato al cartoon Hotel Transilvania

Al Teatro Italia di Roma il 4 dicembre “Love Story Transylvania”
Roma, 24 nov. (askanews) – In scena il 4 dicembre al Teatro Italia di Roma “Love Story Transylvania”, il musical pensato per le famiglie. Rivisitato e diretto da Morgana Rosano, lo show si ispira al cartone animato “Hotel Transylvania” e ha come protagonisti i mostri più simpatici e buffi di sempre, interpretati dai talenti della compagnia pontina La Fuente de l’Alma.


L’inedita storia di animazione “Love Story Transylvania”, un concentrato di allegria e magia, arricchito da coreografie moderne e innovative, prende forma in un’ambientazione insolita e curiosa: un bizzarro hotel 5 stelle gestito dal Conte Dracula in persona in cui si muovono personaggi mostruosamente terrificanti e divertenti come Frankenstein, Johnny, la Mummia e molti altri ancora.



Una serata pensata per coinvolgere il pubblico in un’atmosfera di divertimento e colpi di scena in cui non mancheranno momenti esilaranti, sorprese spaventose e una buona dose di sentimento grazie alle storie d’amore che sbocciano tra i protagonisti. Sul palco alcuni dei migliori attori e attrici, ballerini e ballerine di Roma e Latina, insieme ai giovani della Morgan Roses Show Academy, la fucina di talenti affiliata con l’Accademia Internazionale del Musical, che permette a professionisti e non di mettere alla prova le proprie doti artistiche cimentandosi sui palchi di teatri prestigiosi.


“Morgan Roses nasce da un sogno – ha spiegato la fondatrice Morgana Rosano – quello di creare un grande centro in cui proporre corsi di danza, canto, recitazione e musical con i migliori insegnanti di ogni disciplina artistica e classi aperte a tutti, bambini e adulti, esperti e persone alle prime armi. Il Covid ci ha naturalmente presi alla sprovvista, ma dopo l’iniziale disorientamento abbiamo subito deciso di portare avanti la nostra mission online per dimostrare a tutti che l’arte ai tempi del Covid c’è, esiste e vuole farsi sentire e questo spettacolo ne è la dimostrazione”.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su