Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • La grande musica dal vivo riparte da Il Volo all’Arena di Verona

colonna Sinistra
Domenica 6 giugno 2021 - 08:31

La grande musica dal vivo riparte da Il Volo all’Arena di Verona

Un successo il concerto omaggio al maestro Ennio Morricone

La grande musica dal vivo riparte da Il Volo all’Arena di Verona
Milano, 6 giu. (askanews) – Una carrellata di successi senza tempo, nel segno e nel ricordo del Maestro Ennio Morricone, che segna il ritorno in grande della musica dal vivo. Il Concerto evento “Il Volo – Tributo a Ennio Morricone” all’Arena di Verona è stato più di un normale spettacolo, perchè i tre giovani, due tenori e un baritono, hanno fatto vibrare il cuore dell’Italia con la loro prima diretta su Rai 1. Sul palco dell’Arena accompagnati dall’Orchestra Filarmonia Veneta composta di 60 elementi e diretta per alcuni brani dal Maestro Andrea Morricone, figlio di Ennio. Subito la prima standing ovation con il Nessun dorma dalla Turandot, ma ne sono seguite molte altre in un crescendo di emozioni. In scaletta tanti brani celebri del Maestro Morricone, o arrangiati da lui, ma anche molti brani classici della musica popolare italiana e internazionale, da Volare a My way a Se Telefonando per arrivare ai successi che fatto fatto conoscere Il Volo in tutto il mondo. Sul palco anche alcuni ospiti, primo e più importate Riccardo Cocciante. I tre ragazzi si sono presi anche un momento speciale in cui si sono esibiti da soli, ognuno con le proprie doti e peculiarità vocali, dal pop di Gianluca con Your song, alle doti liriche di Pietro con No puede ser nueva, alla potenza vocale di Ignazio con Listen. Poi Il Volo ha voluto dedicare il concerto a tutti quelli che in questo anno di pandemia non ce l’hanno fatta, in particolare a Vito il padre di Ignazio recentemente scomparso. Per il pubblico anche una sorpresa un singolo inedito del trio I colori dell’amore, scritto dal Maestro Andrea Morricone. Spigliati, empatici e disinvolti, i tre giovani hanno improvvisato aneddoti e battute, forti del loro legame, e sono stati capaci di tenere il palco come dei veterani, anche se a fine concerto Ignazio insieme ai suoi inseparabili compagni di viaggio ha raccontato tutta l’emozione provata per il loro primo live in diretta: “Sono stati mesi difficili, da tanto tempo volevamo fare una diretta ma non ci sentivamo pronti, stasera abbiamo realizzato un sogno. Hai ragazzi dico non mollate mai e inseguite sempre i vostri sogni”. Il silenzio è passato, la musica è tornata al centro della scena.


Di Alessandra Velluto



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su