Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • “In front of”, il nuovo album dei Mat (Allulli-Diodati-Baron)

colonna Sinistra
Venerdì 23 aprile 2021 - 11:41

“In front of”, il nuovo album dei Mat (Allulli-Diodati-Baron)

King kong R'n'n di Bankeri sulla copertina per la Tuk Musik

“In front of”, il nuovo album dei Mat (Allulli-Diodati-Baron)
Roma, 23 apr. (askanews) – “In front of” è il nuovo progetto del MAT – Marcello Allulli (sax), Francesco Diodati (chitarra, effetti) ed Ermanno Baron (batteria) in uscita il 30 aprile per la Tuk Music, sul mercato digitale ma anche nei formati del cd e del vinile (in questo caso di colore giallo per continuare la tradizione dei solchi colorati tipica dell’etichetta). Una storia di 8 capitoli dove tutti i musicisti sono autori, interpreti ed arrangiatori.


Se quella di Diodati non è una presenza nuova nel roster della Tuk Music, (è presente infatti nei dischi di Ponticelli, Partipilo, Clorofilla e nel recentissimo Heroes con Paolo Fresu) per Allulli e Baron si tratta dell’esordio.



Il lavoro è la sintesi di un pensiero sempre in movimento che ha portato il MAT ad essere un gruppo dove ogni componente è parte attiva e pensante di ogni dettaglio; il risultato della ricerca di tre persone che hanno la necessità di mettersi continuamente in discussione musicalmente e di lavorare insieme sul mistero che la musica e l’arte portano con sé.


Tutti i brani sono stati registrati in presa diretta senza editing nella stanza principale del Cicaleto Studio Recording come se fosse un live immaginario e sono frutto dell’interpretazione spontanea del gruppo, nella forma e nei contenuti musicali di ogni pièce.



Il suono del trio come un unicum organico è infatti il filo conduttore attraverso il quale seguire un racconto musicale fatto di ballate struggenti, ritmi serrati, astrazioni oniriche: “In front of” è la title track composta da Baron; “River”, “Brothers” e “Song for Migrants” sono di Diodati, “Ornette”, “Perché” ed “Edele” sono composte da Allulli. “Impro River” è l’ultimo brano del cd, un momento di composizione spontanea libero e immaginifico.


Una produzione artistica che guarda anche all’arte visiva attraverso l’incontro con l’artista romano Bankeri, autore dell’opera in copertina – “King Kong R’n’R” della serie Panem et Circenses del 2016 e “Stardust” dalla serie Supenova 2017 – quest’ultima utile a realizzare dei particolari all’interno del disco. Diplomato in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Roma e attivo sulla scena artistica italiana da più di quindici anni, Bankeri (Roma, 1978) ha partecipato a diverse mostre – collettive e personali – in gallerie e musei, residenze d’artista e progetti multidisciplinari.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su