Header Top
Logo
Giovedì 22 Ottobre 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • Da Vasco a Giorgia l’omaggio della musica italiana a Ennio Morricone

colonna Sinistra
Lunedì 6 luglio 2020 - 10:59

Da Vasco a Giorgia l’omaggio della musica italiana a Ennio Morricone

"L'artista muore sapendo che la sua arte non morirà mai".
Da Vasco a Giorgia l’omaggio della musica italiana a Ennio Morricone

Roma, 6 lug. (askanews) – La musica italiana rende omaggio a Ennio Morricone. “Il privilegio dell’artista è morire sapendo che la sua arte non morirà mai”. E’ il messaggio che Vasco Rossi affida ai social. Ma Vasco Rossi non è certo l’unico artista italiano che ha reso omaggio al grande maestro. Per Morgan, la sua opera dev’essere di lezione “a questa Italia di oggi pavida e incapace di innovare, di ricercare e portare stili e generi mai sentiti”. “Ennio Morricone è stato senza dubbio il più grande musicista ‘italiano nel mondo’ della nostra epoca. Perché è riuscito a sfondare? Perché ha trovato l’equilibrio perfetto tra la musica classica e il pop senza mai rinunciare all’una per l’altra. Nella musica di Morricone c’è audacia, il suo approccio gli ha permesso di maneggiare sia la ‘canzonetta’ -trasformandola in un gioiello”.

I Calibro 35 scrivono: “Troppo dolore stamattina. Buon viaggio Maestro, grazie per tutto quello che abbiamo imparato da te”. Colapesce ricorda che “con il tema di Nuovo cinema paradiso ho pianto per la prima volta ascoltando un tema musicale e non avrò avuto 10 anni, poi ti ho riscoperto all’università con il gruppo Nuova Consonanza e mi hai liberato dalle frustrazioni quando dichiarasti che l’avanguardia è solo un momento di crisi”. Emma Marrone si limita a un “Grazie Maestro» accompagnato da un cuore spezzato”. Anche Cesare Cremonini ringrazia il maestro Morricone: “Ispirazione costante”. Francesca Michielin scrive che “svegliarmi e apprendere che ci ha lasciati Ennio Morricone è stato un pugno nello stomaco”. Giorgia loda il “saper fare, con la musica, l’eternità”. Massimo Martellotta dei Calibro 35 ricorda una frase del compositore: “La musica mi ha salvato da fame e guerra. Ma l’arte è puro talento, la sofferenza non c’entra”.

Adx/Int5

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su