Header Top
Logo
Lunedì 6 Luglio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • Arena di Verona con Rai Cultura per promuovere la grande musica

colonna Sinistra
Venerdì 5 giugno 2020 - 18:43

Arena di Verona con Rai Cultura per promuovere la grande musica

Fino a dicembre su Rai5 viaggio in grandi teatri d'opera italiani
Arena di Verona con Rai Cultura per promuovere la grande musica

Roma, 5 giu. (askanews) – Fondazione Arena ha sottoscritto l’accordo tra Rai Cultura e Anfols che, dal primo giugno a dicembre, propone su Rai5 un viaggio musicale nei grandi teatri d’opera italiani attraverso alcune tra le produzioni più celebri e amate. Tutti i giorni – dal lunedì al venerdì alle 10 del mattino, e il mercoledì in prima serata alle 21.15 – sarà infatti proposta una selezione di spettacoli in molti casi storici, recuperati con un approfondito lavoro di ricerca negli archivi Rai e dei teatri stessi o messi in scena di recente e proposti per la prima volta in Tv.

La rassegna, che si è aperta con il Teatro dell’Opera di Roma, sarà dedicata all’Arena di Verona nelle due settimane dal 10 al 21 agosto con “Aida” regia di Pier Luigi Pizzi del 1999, “Nabucco” regia di Hugo de Ana del 2000, “Rigoletto” regia di Charles Roubaud del 2001, “Don Giovanni” regia di Franco Zeffirelli del 2015 e molti altri titoli ancora. I dettagli del palinsesto saranno disponibili sui canali di informazione della Rai. È inoltre dedicato a Franco Zeffirelli, a un anno dalla scomparsa, il ciclo di opere che Rai Cultura propone durante il mese di giugno, nel tradizionale spazio della domenica mattina. Si inizia domenica 7 giugno con “Carmen” diretta da Alain Lombard nella messa in scena del regista toscano del 2003 all’Arena di Verona, per proseguire fino al 28 giugno con produzioni di altri teatri. Il grande Maestro fiorentino, i cui immortali allestimenti fanno ancora oggi parte del repertorio areniano, è stato il “creatore di sogni” per eccellenza in Arena a partire dalla “Carmen” del 1995, per proseguire con “Il Trovatore”, “Aida”, “Madama Butterfly”, “Turandot”, “Don Giovanni”, fino all’ultima “Traviata” del 2019, andata in scena a distanza di pochi giorni dalla sua scomparsa.

Zeffirelli ha saputo ricreare in modo inarrivabile la dimensione spettacolare cinematografica nel teatro e ha arricchito il cinema dell’intensità teatrale attraverso l’amore e la grande esperienza nella prosa e nell’opera. “Fondazione Arena è felice e orgogliosa di partecipare a queste importanti iniziative che rendono visibili ad un pubblico così vasto i tesori e la bellezza delle produzioni dei nostri Teatri – ha commentato la Sovrintendente e Direttrice Artistica di Fondazione Arena Cecilia Gasdia – a un anno dalla morte ricordiamo Franco Zeffirelli con la sua Carmen, uno tra tra gli allestimenti più belli che il Maestro ha regalato all’Arena e al mondo. Sono molto orgogliosa anche del progetto realizzato con Anfols e Rai Cultura che darà voce all’Arena di Verona nelle due settimane tra il 10 e il 21 agosto, con alcune produzioni storiche nel solco della grande tradizione areniana e ringrazio profondamente Rai Cultura per le ricche proposte culturali”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su