Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Lunedì 20 giugno 2022 - 19:34

Sala controllo digitale per l’acquedotto della Campania Occidentale

Con le tecnologie Schneider Electric

Sala controllo digitale per l’acquedotto della Campania Occidentale
Roma, 20 giu. – Acqua Campania, la società che gestisce l’Acquedotto della Campania Occidentale, oggi controlla e gestisce da remoto le sue infrastrutture grazie a una sala di controllo digitale realizzata su misura delle sue esigenze, con le tecnologie fornite da Schneider Electric.


L’azienda da oltre 25 anni è il distributore primario di acqua all’ingrosso per le provincie di Napoli e Caserta, a servizio di circa due milioni e mezzo di persone; l’acquedotto è una infrastruttura interregionale che si snoda lungo circa 100 km e attinge le sue risorse da tre diverse regioni (Lazio, Molise e Campania).



Per gestire una infrastruttura così vasta e distribuita sul territorio in modo efficiente, efficace ed economico si è imposto un alto livello di informatizzazione in tutte le fasi; in particolare, per impianti così geograficamente disolcati è necessario l’uso di un sistema di telecontrollo evoluto, che aiuta a pianificare la manutenzione, a ridurre il costo degli interventi e ad evitare i fuori servizio.


A tal fine Acqua Campania ha scelto come software EcoStruxure GEO Scada Expert, una soluzione che contribuisce a ridurre al minimo le perdite e gestire in maniera efficiente gli impianti attraverso l’ottimizzazione dei consumi energetici. Le funzionalità di telemetria e di comunicazione permettono di inviare notifiche di allarme, filtraggio, visualizzazioni basate sulla posizione sia al personale operativo in campo sia al personale fisso. Il supporto integrato per le fonti di mappe online o GIS consente la visualizzazione automatica delle posizioni sulle mappe, che possono anche includere dati metereologici in tempo reale.



Grazie alla digitalizzazione dei processi, in oltre 25 anni di attività Acqua Campania non ha mai registrato interruzioni del servizio idrico da guasto, e questo risultato ha permesso alla società di ridurre al minimo il consumo di energia. Mario Du Chaliot, Energy Manager di Acqua Campania, afferma: “L’utilizzo del software GEO Scada Expert ha apportato un miglioramento nel campo della sicurezza del sistema, ha ottimizzato la gestione delle infrastrutture critiche e ha ridotto i costi di gestione”.


Donato Pasquale, responsabile settore Water di Schneider Electric dichiara: “Oggi è in corso una trasformazione digitale delle infrastrutture che ha un impatto non solo sulla vita quotidiana dei cittadini, ma anche sul servizio idrico. In questa fase di transizione si aprono spazi di miglioramento e in Schneider Electric rispondiamo a questa esigenza con una proposta specifica: partiamo dall’esigenza di ammodernare l’infrastruttura, per arrivare a fornire soluzioni IoT di telecontrollo e servizi a valore per la manutenzione predittiva. Il nostro contributo porta a rendere visibile e misurabile l’impiego di energia in modo tale da anticipare l’impatto che ha sul conto economico, prima dell’emissione della bolletta. In questo modo gli energy manager possono gestire i carichi e spostarli nelle fasce a costo inferiore”.



L’attività di Acqua Campania si basa sulla qualità e sull’eccellenza di tutte le forze in campo: con Schneider Electric si è costruito un percorso di collaborazione professionale, fondato sul lavoro di squadra, con finalità condivise, quali efficienza energetica e la sostenibilità.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su