Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Mercoledì 28 settembre 2022 - 13:54

Ue, lanciata call per borse di studio a favore ricercatori ucraini

Programma MSCA4Ukraine finanziato dalla Commissione con 25 mln

Ue, lanciata call per borse di studio a favore ricercatori ucraini
Roma, 28 set. (askanews) – Il programma MSCA4Ukraine, finanziato dalla Commissione europea nell’ambito delle azioni Marie Sklodowska-Curie, ha pubblicato oggi un invito a presentare candidature per sostenere i ricercatori sfollati ucraini. Con una dotazione totale di 25 milioni di euro,- informa la Commissione – MSCA4Ukraine fornirà borse di studio per dottorandi e ricercatori post-dottorato.


Il 6 ottobre sarà organizzata una giornata informativa per le potenziali organizzazioni ospitanti. I ricercatori che intendono candidarsi devono innanzitutto preparare una domanda con il potenziale organismo ospitante, che presenterà la proposta per conto del ricercatore tramite un portale online. Le candidature saranno prese in esame continuativamente fino a quando non saranno impegnati tutti i fondi disponibili. L’invito è pubblicato sul sito web MSCA4Ukraine, dove figurano i criteri di ammissibilità, i requisiti per la presentazione della candidature, le istruzioni per i candidati, i termini e le condizioni.



Il programma MSCA4Ukraine fa parte della risposta dell’Ue all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e alla necessità di intervenire per sostenere i ricercatori sfollati ucraini e consentire loro di proseguire il loro lavoro in Europa, contribuendo in tal modo a salvaguardare il sistema di ricerca e innovazione dell’Ucraina e la libertà della ricerca scientifica in generale. È gestito da alcune delle organizzazioni che fanno parte dell’attuale progetto InspirEurope, finanziato dalle azioni Marie Sklodowska-Curie, che già fornisce sostegno ai ricercatori a rischio.


“Con questo programma – ha dichiarato la vicepresidente esecutiva Margrethe Vestager – possiamo aiutare ricercatori di talento a portare avanti progetti scientifici concreti. Questo è particolarmente importante per quanti sono stati colpiti dall’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Perché la scienza e l’innovazione devono continuare anche in questi tempi difficili”.



“È fondamentale sostenere la comunità scientifica ucraina. Con MSCA4Ukraine – ha dichiarato Mariya Gabriel, Commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani – permetteremo a scienziati di eccellenza di continuare il loro lavoro e guidare la ricostruzione del settore della ricerca e dell’innovazione in Ucraina, rafforzando nel contempo la solidarietà e la cooperazione scientifica tra l’UE e l’Ucraina”.


Il programma, attuato da un consorzio di esperti che sostiene i ricercatori a rischio, consentirà a organizzazioni accademiche e non accademiche negli Stati membri e nei paesi associati a Orizzonte Europa di ospitare ricercatori per un periodo compreso fra sei mesi a due anni. È stato concepito per aiutare scienziati di eccellenza a proseguire il loro lavoro in tutti i campi della ricerca e dell’innovazione in condizioni ottimali e ad avere accesso a opportunità di formazione e di sviluppo delle competenze e della carriera. Intende inoltre aiutare i ricercatori a ristabilirsi in Ucraina quando le condizioni lo permetteranno, in modo che si possa ricostruire la capacità di ricerca e innovazione del paese.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su