Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Mercoledì 19 gennaio 2022 - 19:09

Soluzioni Leonardo per decarbonizzazione alla Global Goals Week

Sviluppo tecnologico e partnership per l'innovazione

Soluzioni Leonardo per decarbonizzazione alla Global Goals Week
Dubai, 19 gen. (askanews) – Le soluzioni di Leonardo per la decarbonizzazione sotto i riflettori internazionali all’Expo 2020 Dubai. Nel corso dell’incontro “Italian business and decarbonization: a just and inclusive transition”, promosso dal Global Compact Network Italia, nell’ambito della settimana dedicata ai Global Goals di Expo, l’Azienda ha illustrato i pilastri del proprio approccio alle iniziative per la riduzione delle emissioni, basato su sviluppo tecnologico e partnership per l’innovazione, strumenti chiave anche per generare valore nel lungo termine.


La strategia di Leonardo per la sostenibilità e il perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030, in particolare dell’SDG 13 – Climate Action, fanno leva su ricerca, innovazione tecnologica e digitalizzazione. Il “dato” è l’elemento centrale. Grazie alla capacità di generare ed elaborare informazioni anche attraverso strumenti di supercalcolo come Davinci-1, il nuovo supercomputer di Leonardo, è possibile contribuire alla decarbonizzazione con soluzioni tecnologiche all’avanguardia. La digitalizzazione sta, di fatto, accelerando la trasformazione industriale e abilitando nuovi strumenti per perseguire questi obiettivi. L’impiego di soluzioni digital twin – la replica virtuale di un prodotto o di un sistema che ne modellizza il comportamento – consente di ripensare e ottimizzare le pratiche industriali, riducendo sensibilmente i costi di sviluppo e l’uso di materie prime ed energia.



Ibridizzazione ed elettrificazione dei velivoli, servizi a supporto dell’impegno alla riduzione delle emissioni e alla gestione dei cambiamenti climatici – è il caso dell’osservazione satellitare della Terra, in grado di fornire informazioni chiave per gestire le emergenze ambientali e climatiche e il monitoraggio delle risorse naturali – soluzioni per la sicurezza e la resilienza dell’energia e delle infrastrutture di rete, sono gli ulteriori strumenti di Leonardo per favorire transizione verde e sviluppo. Un ampio portafoglio, rafforzato dalla partecipazione a programmi di ricerca a livello europeo nel settore aerospaziale come Clean Sky 2, SESAR 2020 e i loro “successori”, Clean Aviation e SESAR 3, nonché dalla collaborazione con fornitori, partner e istituzioni. Un approccio collaborativo, alla base di un modello di economia circolare, esteso a tutta la catena del valore.


L’iniziativa di oggi a Dubai ha anche offerto l’opportunità di analizzare a tutto campo l’impegno delle aziende italiane sul fronte della decarbonizzazione, grazie a un Position Paper congiunto coordinato dal Global Compact Network Italia. Alla presentazione del documento hanno preso parte – oltre a Sanda Ojiambo, Ceo and Executive Director del Global Compact, e a Marco Frey, Presidente del Global Compact Network Italia – Enrico Giovannini, Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Paolo Glisenti, Commissario Generale per l’Italia di Expo 2020 Dubai e, in rappresentanza di Leonardo, Renata Mele, Senior Vice President Sustainability. Il Position Paper analizza, in particolare, il contesto politico e normativo in cui operano le imprese italiane, individuando sfide e opportunità per promuovere soluzioni di decarbonizzazione e obiettivi di riduzione delle emissioni. Il documento è arricchito da case study di aziende del Paese particolarmente impegnate sull’SDG 13 – Climate Action e che si distinguono per il ruolo di riferimento svolto su questo stesso fronte.



Attraverso il Piano di Sostenibilità aziendale e in linea con il Piano strategico “Be Tomorrow – Leonardo 2030”, Leonardo ha individuato obiettivi chiari e misurabili nel medio-lungo periodo, dedicati, in particolare, alla tutela del Pianeta. Tra questi la riduzione delle emissioni di CO2 (scopo I e II) del 40% entro il 2030, la riduzione del consumo di energia elettrica, quantità di rifiuti prodotti e prelievi idrici del 10% entro il 2025, lo sviluppo di target di carattere ambientale per il 100% dei fornitori partner LEAP2020 entro il 2023.


La leadership di Leonardo su tematiche di sostenibilità è attestata da numerosi riconoscimenti internazionali: l’inserimento tra le aziende leader nei Dow Jones Sustainability Indices di S&P Global con il punteggio più alto del settore Aerospace & Defense per il terzo anno consecutivo; la conferma nella “Climate A List” dell’organizzazione internazionale CDP e del ruolo di Global Compact LEAD delle Nazioni Unite; il posizionamento nella fascia A del Defence Companies Index on Anti-Corruption and Corporate Transparency (DCI) elaborato da Transparency International; l’inclusione nel Bloomberg Gender Equality Index (GEI) in tema di parità di genere.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su