Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Giovedì 21 ottobre 2021 - 22:27

La navetta “lunare” Orion collocata sul sistema di lancio SLS

Il primo test senza equipaggio darà il via al ritorno sulla Luna

La navetta “lunare” Orion collocata sul sistema di lancio SLS
Cape Canaveral, 21 ott. (askanews) – La navetta spaziale Orion è stata posizionata, con successo, in cima al sistema di lancio SLS (Space Launch System), con una delicata manovra, all’interno del VAB (Vehicle Assembly Building) della base Nasa di Cape Canaveral, in Florida (Usa), lo stesso in cui venivano assemblati i razzi Saturn V delle missioni Apollo e gli Space Shuttle.


Con un volo test previsto nelle prime settimane del 2022, la navetta Orion, nell’ambito della missione Artemis 1, segnerà di fatto l’inizio del rotorno sulla Luna per il genere umano, questa volta per restarci e stabilire sul satellite naturale della Terra una base permanente da cui pertire per l’esplorazione – anche umana – dello Spazio profondo, di Marte e di altri corpi celesti del sistema solare.



Il primo volo sarà senza equipaggio e servirà a testare il nuovo sistema di lancio SLS per raggiungere la Luna. Il test durerà circa 3 settimane; la navetta Orion, prima di rientrare sulla Terra, resterà nell’orbita lunare per alcuni giorni durante i quali gli ingegneri della Nasa effettueranno una serie di prove sui sistemi per raccogliere i dati utili a preparare le successive missioni, fino al vero e proprio nuovo sbarco umano sul suolo lunare.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su