Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Giovedì 22 luglio 2021 - 18:10

Copernicus, accordo ECMWF-Commissione Ue per monitoraggio clima

Per aprire la strada agli obiettivi del Green Deal europeo

Copernicus, accordo ECMWF-Commissione Ue per monitoraggio clima
Milano, 22 lug. (askanews) – Lo European Centre for Medium-Range Weather Forecasts (ECMWF) ha annunciato la firma di un accordo di contributo con la Commissione Europea per continuare la prossima fase di Copernicus Climate Change Service (C3S) e di Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS). L’accordo di contributo è stato firmato oggi da Timo Pesonen, European Commission’s Director-General for Defence industry and Space e dalla Dott.ssa Florence Rabier, Director-General di ECMWF.


La componente Copernicus relativa allo Space Programme dell’UE fa parte dell’ambizione visionaria dell’Unione Europea per un futuro sostenibile ed economicamente solido a beneficio di tutti i cittadini. In questa nuova fase, l’Unione Europea (UE) garantirà il futuro dei servizi implementati da ECMWF per i prossimi sette anni, che andranno a consolidare il successo della fase precedente, iniziata nel novembre 2014. Sotto la guida della Commissione Europea e di ECMWF e grazie ai finanziamenti dell’UE, i due servizi sono diventati la fonte di riferimento per dati affidabili e di libero accesso in materia di cambiamento climatico, composizione atmosferica e qualità dell’aria e sono ora pronti a intraprendere nuove sfide come, tra le altre cose, lo sviluppo di capacità di supporto al monitoraggio e alla verifica delle emissioni antropogeniche di CO2. Grazie a questo accordo, le istituzioni, le aziende private, il mondo accademico, i media e le organizzazioni internazionali in tutta Europa e nel mondo potranno continuare a beneficiare di dati sull’ambiente di qualità e liberamente accessibili, forniti dai servizi Copernicus implementati da ECMWF.



I due servizi Copernicus implementati da ECMWF per il monitoraggio del cambiamento climatico e dell’atmosfera svolgeranno il ruolo di attori chiave nell’aprire la strada verso il raggiungimento degli obiettivi fissati dallo European Green Deal e nel sostenere gli obiettivi dell’UE di ridurre ulteriormente e emissioni nette di gas serra di almeno il 55% entro il 2030.


L’accordo segue il nuovo Regolamento unificato del Programma Spaziale dell’UE in vigore dal 12 maggio 2021 e consolida la posizione dell’Europa in qualità di player internazionale nel contesto dello spazio. ECMWF sarà così intitolato a proseguire il suo importante ruolo operativo in questo contesto, non solo implementando i suoi due servizi, ma sostenendo al contempo altri progetti scientifici dell’UE.



I prossimi sette anni delle attività di Copernicus sotto la guida di ECMWF permetteranno lo sviluppo di nuovi prodotti e supporteranno l’innovazione – attraverso un utilizzo esteso di dati a libero accesso e sin dalla loro origine – da parte di PMI e start-up avviate verso una transizione green e digitale. Alla luce degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile stabiliti dalle Nazioni Unite, ECMWF continuerà a fornire informazioni a istituzioni di fama mondiale come la World Meteorological Organization, la European Environment Agency e l’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), rafforzando il loro ruolo nell’affrontare le principali sfide ambientali del nostro pianeta. L’accordo salvaguarda inoltre i servizi di Copernicus implementati da ECMWF affinché possano proseguire con il lavoro cruciale a sostegno delle politiche europee di cambiamento e adattamento climatico in tutti i settori rilevanti – dall’agricoltura all’energia.


Timo Pesonen, European Commission’s Director-General for Defence industry and Space, ha dichiarato: “L’Unione Europea ha delineato un piano ambizioso con lo European Green Deal, e programmi come Copernicus ed istituzioni come ECMWF vi si ritrovano al centro. Ecco perché siamo molto lieti di proseguire la collaborazione con ECMWF. I dati e i prodotti informativi forniti da Copernicus non solo aiutano i decisori a compiere scelte informate, ma vanno anche a beneficio di industrie, imprese, enti accademici e di tutti i cittadini europei accomunati dall’obiettivo di creare un futuro sostenibile per tutti”.



Florence Rabier, Director-General di ECMWF, ha commentato: “Siamo orgogliosi di rappresentare un attore chiave nella visione dell’UE di un futuro sostenibile. La firma del nuovo Accordo di Contributo ci permette di continuare a implementare i servizi di Copernicus Climate Change and Atmosphere Monitoring per i prossimi sette anni. L’accordo testimonia l’ambizione visionaria mostrata dalla Commissione Europea, l’esperienza di ECMWF e delle sue strutture, e il talento e la dedizione di tutto il nostro staff. Rappresenta anche la continuazione di una partnership di enorme successo tra ECMWF e la Commissione Europea. Guardiamo con entusiasmo a Copernicus 2.0 e ai prossimi sette anni”.


Jean-Noël Thépaut, Direttore dei Servizi Copernicus implementati da ECMWF, ha aggiunto: “Il programma Copernicus ha realizzato moltissimo negli ultimi sette anni. Come servizio il cui ruolo è quello di monitorare e informare attraverso dati affidabili e di libero accesso, siamo stati in grado di sostenere le politiche di mitigazione e adattamento al cambiamento climatici dell’Unione Europea in tutti i settori economici rilevanti. Questo include la nostra attività pianificata in supporto al monitoraggio e alla verifica della CO2 e la messa a disposizione di dati all’origine a PMI in cerca di modi innovativi per sostenere la transizione green”.


CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su