Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Mercoledì 3 marzo 2021 - 15:41

Il Virtualtelescope segue il passaggio ravvicinato di Apophis

Il 6 marzo l'asteroide passerà a 15 milioni di km dalla Terra
Il Virtualtelescope segue il passaggio ravvicinato di Apophis

Milano, 3 mar. (askanews) – Il 6 marzo 2021, alle 02.15 ora italiana, il celebre asteroide Apophis – ritenuto potenzialmente pericoloso per un ipotizzabile, futuro ma alquanto remoto, impatto con la Terra – transiterà a circa 15 milioni di km dal nostro pianeta.

Una distanza ampia, pari a un decimo di quella che separa la Terra dal Sole, dunque per nulla “pericoloso”.

L’asteroide Apophis, che ha un diametro stimato di circa 350 metri, è senza dubbio il più celebre tra i NEO (Near Earth Objetc) e nell’aprile del 2029 sarà protagonista di un avvicinamento record davvero spettacolare, quando transiterà – anche stavolta in sicurezza – a circa 31.000 km dalla Terra, più vicino dei satelliti geostazionari. In quell’occasione sarà addirittura visibile ad occhio nudo.

Quello del 6 marzo 2021nsarà comunque il passaggio più vicino da qui al 2029. In questi giorni il celebre corpo celeste è fotografabile anche con strumenti astronomici amatoriali.

Recenti osservazioni hanno permesso di caratterizzare meglio un ulteriore, futuro passaggio, atteso nel 2068: sono state infatti misuratele le conseguenze di un effetto termico, l’effetto Yarkovsky, che di fatto agisce come una spinta sull’asteroide, modificandone la traiettoria. Le probabilità di impatto per il 2068, già davvero modeste, si sono ulteriormente ridotte, ad oggi valutate in 1 su 380.000.

Le osservazioni che verranno condotte in occasione del passaggio del 2029 permetteranno di perfezionare queste valutazioni con grande anticipo rispetto al 2068, assai probabilmente portando definitivamente a zero ogni probabilità di impatto per quell’anno.

Il Virtual Telescope Project trasmetterà in diretta streaming il passaggio di Apophis del 6 marzo, a partire dalle ore 01:00, direttamente sul sito www.virtualtelescope.eu.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su