Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lombardia, Strada: taglio liste attesa sanità, meglio tardi che mai

colonna Sinistra
Martedì 24 gennaio 2023 - 17:25

Lombardia, Strada: taglio liste attesa sanità, meglio tardi che mai

Passo importante, ma la strada su questo fronte è ancora lunga

Milano, 24 gen. (askanews) – “Rilevo con soddisfazione che, in tema di contenimento dei tempi di attesa per le prestazioni sanitarie, con una delibera di Giunta regionale adottata nella seduta di ieri, si stia dando attuazione a buona parte degli indirizzi e delle sollecitazioni contenute nell’ordine del giorno che ho presentato e che è stato approvato in aula a dicembre in occasione della discussione del bilancio di previsione”. Lo ha scritto in una nota Elisabetta Strada, consigliere regionale civica uscente in Lombardia e candidata nella lista del Terzo Polo alle regionali.


“Ribadita in particolare la necessità di applicare quanto già disposto con una delibera di fine 2019 e finora disatteso che prevede che ‘qualora la struttura a cui si rivolge il cittadino non avesse disponibilità ad erogare la prestazione sanitaria entro i tempi previsti dalla specifica priorità, il Responsabile Unico Aziendale per i tempi di attesa si attiva per individuare altra struttura in grado di offrire la prestazione entro i tempi indicati. In assenza di disponibilità, la struttura scelta è tenuta ad erogare la prestazione con oneri a proprio carico chiedendo al cittadino di riconoscere il solo valore relativo al ticket se non esente’. Ora mi aspetto che venga anche data ampia diffusione di questa disposizione, affinchè i cittadini possano far valere il diritto ad accedere alle prestazioni nei tempi dovuti” ha aggiunto.



“Questa delibera rappresenta un passo importante, ma la strada su questo fronte è ancora lunga” ha proseguito Elisabetta Strada. “Era ora, mi verrebbe da dire, meglio tardi che mai” ha continuato, “ma resta ancora un nodo importante da affrontare, in quanto non basta incentivare il personale ospedaliero coinvolto nelle azioni di contenimento delle liste di attesa: occorre intervenire sull’adeguamento e sull’implementazione del personale sanitario in organico, ormai evidentemente allo stremo. Un aspetto su cui intendo mantenere alta l’attenzione e l’impegno, consapevole che è solo con il potenziamento del personale in servizio che saremo in grado di ottenere grandi risultati”.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su