Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • ##Lazio, aspiranti governatori a confronto in tv ma Rocca dà forfait

colonna Sinistra
Martedì 24 gennaio 2023 - 14:51

##Lazio, aspiranti governatori a confronto in tv ma Rocca dà forfait

Candidati discutono di lavoro, trasporti, rifiuti, sanità

Roma, 24 gen. (askanews) – A poco più di due settimane dal voto i candidati alla presidenza della Regione Lazio si sono incontrati negli studi del Tgr Lazio per una prima analisi dei programmi e delle ricette per il territorio. Lavoro, trasporti, transizione ecologica, rifiuti, sanità, i temi affrontati dai candidati che hanno accettato di prender parte all’incontro. Tutti meno uno, Francesco Rocca, candidato del centrodestra, che ha declinato l’invito al confronto. A dire sì invece Donatella Bianchi per il Movimento 5 Stelle, Alessio D’Amato per il centrosinistra, Sonia Pecorilli per il Partito comunista italiano, Fabrizio Pignalberi per il Quarto Polo e Rosa Rinaldi di Unione Popolare.


Un incontro che è scivolato via, pacato, senza polemiche. Ognuno ha potuto esprimere la sua idea per il Lazio del futuro che esce da 10 anni di amministrazione del centrosinistra con Nicola Zingaretti alla guida di una giunta che, dal marzo del 2021, ha visto l’innesto degli esponenti dei 5 Stelle. Il 12 e 13 febbraio il centrosinistra, con Alessio D’Amato in testa, correrà senza M5S che con Giuseppe Conte ha scelto l’avventura in solitaria con Donatella Bianchi. E nell’incontro di oggi i due candidati hanno spiegato agli elettori in cosa si differenziano. Il tema rifiuti con la realizzazione del termovalorizzatore è certamente la questione che li vede contrapposti: D’Amato lo ritiene centrale per chiudere il ciclo dei rifiuti, mentre Bianchi è assolutamente contraria all’opera e pensa alla necessità di aumentare la raccolta differenziata. Anche Rosa Rinaldi ha sottolineato di esser contro l’inceneritore e ha criticato il luogo indicato in provincia di Roma dal Commissario Roberto Gualtieri. Un “no” pure da Sonia Pecorilli che pensa invece all’economia circolare per il riutilizzo dei rifiuti. Per Pignalberi, che guarda alle province, servirebbero “piu punti dove smaltire rifiuti con appositi macchinari che possano riportare un introito ad ogni provincia. Va potenziata la differenziata”, ha aggiunto.



(segue)




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su