Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Energia, Ceccardi: governo riesuma progetto Galsi, ottima notizia

colonna Sinistra
Martedì 24 gennaio 2023 - 15:16

Energia, Ceccardi: governo riesuma progetto Galsi, ottima notizia

"Per la Toscana e per l'Italia"

Firenze, 24 gen. (askanews) – “Gli accordi del Governo riesumano finalmente il progetto GALSI, affossato a suo tempo dall’ostruzionismo del Pd toscano. Ottima notizia per Toscana e Italia: il Mediterraneo torna finalmente al centro dell’agenda geopolitica energetica del Paese e dell’Europa. L’inerzia ostativa del Pd toscano ha compromesso, nel 2014, la realizzazione di questa pipeline fondamentale: ora la situazione è cambiata e ho già presentato una nuova interrogazione per chiedere all’Ue di rifinanziare l’opera”. Queste le parole di Susanna Ceccardi, europarlamentare toscana, nel commentare la notizia dell’accordo tra Algeria e Italia per lo studio e la realizzazione del gasdotto GALSI, che non trasporterà solo gas, ma anche idrogeno verde ed elettricità.


“Nel luglio del 2022 avevo interrogato l’Ue per chiedere quale fosse lo status sulla realizzazione del GALSI”, ricorda Ceccardi, che punta il dito contro “gli otto miliardi andati perduti”. Nella risposta all’interrogazione, continua Ceccardi, “la Commissione mise nero su bianco che nonostante il sostegno finanziario, il progetto non aveva compiuto i progressi necessari, la sovvenzione revocata e i fondi tornati al bilancio dell’Ue. La colpa? La Regione Toscana aveva rallentato la realizzazione dell’opera al punto che poi l’opera venne definitivamente abbandonata. Un errore strategico imperdonabile: se oggi a Piombino parliamo di rigassificatore di GNL, è anche per queste responsabilità. Ora però il quadro è completamente cambiato: la realizzazione di quest’opera può consentire al Paese di diversificare il proprio approvvigionamento energetico e, nel medio-lungo periodo, consentire di abbandonare i rigassificatori di GNL. Ho già presentato una nuova interrogazione alla Commissione Europea: la Toscana e l’Italia hanno già perso troppo tempo”, conclude Ceccardi.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su