Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Toscana, in Consiglio regionale la terza variazione di bilancio

colonna Sinistra
Mercoledì 23 novembre 2022 - 12:25

Toscana, in Consiglio regionale la terza variazione di bilancio

Principali interventi in ambito sanitario e bonifica Sin/Sir

Firenze, 23 nov. (askanews) – Al centro dei lavori dell’Aula di palazzo del Pegaso la terza variazione al Bilancio di previsione finanziario 2022-2024 della Regione Toscana e gli interventi normativi collegati, illustrati dal presidente, Giacomo Bugliani (Pd), dopo la seduta della commissione Affari istituzionali dedicata all’esame degli emendamenti. Prima di entrare nel merito delle proposte di legge, infatti, il presidente ha comunicato che “gli emendamenti assegnati hanno tutti copertura finanziaria”.


La variazione più significativa, come sottolineato da Bugliani, è rappresentata dalla revisione del livello complessivo dell’autorizzazione all’indebitamento, il cui importo è di segno negativo pari a 121,67 milioni di euro nel 2022, e di segno positivo di 125,06 milioni nel 2023 e di 56,07 milioni nel 2024. La riduzione del livello di indebitamento 2022 è la conseguenza di una revisione effettuata sulla spesa di investimento così da mantenere sul bilancio 2022 i soli stanziamenti che presentino il requisito dell’esigibilità al 31 dicembre 2022. Al contrario, gli stanziamenti 2022 la cui esigibilità risulti differita, vengono trasferiti alle successive annualità di bilancio, in applicazione del principio della competenza finanziaria potenziata. L’importo della riprogrammazione delle risorse destinate ad investimenti vale complessivamente 164,37 milioni euro di cui 124,28 milioni vengono rimodulati sul 2023 e 40,09 sul 2024.



 Come spiegato dal presidente Bugliani, i principali interventi si dividono in due gradi categorie: gli investimenti tramite indebitamento autorizzato e gli investimenti senza ricorso al credito. Nel primo gruppo sono da segnalare le maggiori spese per il rinnovamento, strutturale e strumentale, del patrimonio delle aziende sanitarie, per complessivi 46milioni di euro, nel 2022: 36milioni per parte corrente e 10milioni per interventi a completamento della ristrutturazione e potenziamento di Cisanello. Tra le altre voci più importanti, ricordiamo il contributo straordinario per l’intervento di bonifica della falda soggiacente al sito di bonifica Sin/Sir di Massa per complessivi 11 milioni e 200mila euro, di cui 3 milioni e 200mila nel 2023 e 8 milioni nel 2024.




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su