Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Corte Conti, Zaia: confermato riconoscimento conti in ordine

colonna Sinistra
Martedì 5 luglio 2022 - 17:17

Corte Conti, Zaia: confermato riconoscimento conti in ordine

"Unica a statuto ordinario senza pressione fiscale"

Venezia, 5 lug. (askanews) – “Ringrazio il Signor Procuratore che ha chiesto che si dia la parifica al nostro rendiconto. Anche quest’anno, come lo scorso, siamo i primi a parificare. Stiamo parlando di una Regione che è l’unica a statuto ordinario, dove non c’è pressione fiscale. Non preleviamo dalle tasche dei veneti un miliardo e 215 milioni di euro che equivalgono a 250 euro a cittadino. E lo stiamo facendo dal 2010 e siamo i primi per LEA. Avremmo qualche difficoltà in sanità, ma questa è una macchina non facile da manovrare con 54.000 dipendenti e 11.000 medici. E abbiamo assunto migliaia di persone in sanità in questi anni di Covid. Con tutto ciò siamo anche la regione con la spesa media di funzionamento pro-capite più bassa con 95 euro contro i 208 di media nazionale”. Così il Presidente della Regione Luca Zaia è intervenuto in occasione della seduta per giudizio di parificazione da parte della Corte dei Conti del rendiconto generale regionale per l’esercizio finanziario 2021, tenutasi questa mattina al Palazzo dei Camerlenghi di Venezia.


“Sono particolarmente soddisfatto – ha detto Zaia – perché la parifica riconosce che la nostra filosofia è quella di avere una amministrazione trasparente, per questo il percorso di collaborazione con la Corte dei Conti è importante. Abbiamo bisogno di Catoni censori perché non è facile amministrare”.



Il Presidente della Regione del Veneto ha ricordato la riduzione del debito di un miliardo e mezzo, senza ridurre i servizi e andando ad intervenire sulla razionalizzazione delle partecipate, la dismissione e la valorizzazione degli immobili di proprietà. (Segue)




CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su