Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Torino, seconda tappa della task force sul Pnrr

colonna Sinistra
Lunedì 4 luglio 2022 - 19:15

Torino, seconda tappa della task force sul Pnrr

Con Torino Wireless e Csi per assistere Comuni su progetti

Torino, 4 lug. (askanews) – È stata la Città Metropolitana di Torino la sede della seconda tappa (la prima è stata Novara) del tour regionale di presentazione di Piemonte digitale 2030, il programma d’azione che sostiene e accompagna i Comuni piemontesi nell’accesso ai fondi per la trasformazione digitale, a partire dai bandi del Pnrr, attualmente on line per arrivare a fondi Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale).


A disposizione degli amministratori una task force di professionisti ed esperti del Csi Piemonte e della Fondazione Torino Wireless, che risponderanno alle mail inviate a pnrr.digitale@regione.piemonte.it e al numero di telefono 011.4324006, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 da lunedì al venerdì. L’obiettivo è chiarire i dubbi e fornire assistenza nella risposta ai bandi, ma anche un’assistenza a livello amministrativo.



Solo dai bandi del Pnrr possono arrivare fino a 260 milioni di euro per la digitalizzazione del territorio piemontese, cui si aggiungeranno le altre risorse provenienti dalla programmazione europea 2021-2027 a cominciare dai fondi Fesr.


“Siamo in un momento storico estremamente ricco di opportunità con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza – ha affermato l’assessore regionale all’Innovazione Matteo Marnati – Si tratta di una mole di risorse e di opportunità, ma occorre favorire conoscenza e assistenza per essere veloci e bravi per intercettare queste risorse. La digitalizzazione della Pubblica amministrazione è un processo che migliorerà la vita dei cittadini e che porterà anche ad un miglioramento sotto il profilo ambientale, dal momento che si ridurranno gli spostamenti e si genererà anche un risparmio per le amministrazioni”.



“Si tratta di un progetto importate per la semplificazione amministrativa – ha sottolineato l’assessore regionale alla Semplificazione Maurizio Marrone -. Questa è la nostra sfida principale, sbaglieremmo a vedere nella semplificazione un deregolamentare tutto con un tratto di penna. Spesso l’azione amministrativa è fatta di controlli e scambi di flussi di informazioni, serve un poderoso rafforzamento della capacità amministrativa, specie in Piemonte dove c’è una frammentazione forte”.


“Dietro la politica c’è sempre la tecnica, che mette in pratica gli indirizzi della politica – ha evidenziato Andrea Tronzano, assessore regionale alle Attività produttive – La sfida è epocale e va affrontata insieme perché nessuno si salva da solo”.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su