Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Montagna, disco verde Regioni al nuovo fondo: 109 milioni euro

colonna Sinistra
Mercoledì 25 maggio 2022 - 18:32

Montagna, disco verde Regioni al nuovo fondo: 109 milioni euro

La ministra Gelmini soddisfatta: "risorse mai viste per nostri territori"

Roma, 25 mag. (askanews) – La Conferenza Unificata ha espresso l’intesa sul decreto del Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Mariastella Gelmini, con cui verranno ripartiti alle Regioni, in questo 2022, 109 milioni di euro della quota regionale del FOSMIT, il Fondo per lo sviluppo delle montagne, che si aggiunge ai 20 milioni di euro previsti, invece, dallo Stato.


Punto qualificante dell’intesa è la ripartizione premiale del 20% del finanziamento statale alle Regioni che cofinanzieranno le azioni previste a favore dei territori montani, previste dallo decreto ministeriale su cui è stata raggiunta l’intesa di oggi.



In questo modo, si realizzano azioni sinergiche tra i finanziamenti ministeriali e quelle regionali, anticipando l’impostazione della nuova legge Montagna in approdo in Parlamento che: – valorizza le discipline e gli interventi regionali per i territori montani; – supera la parcellizzazione degli investimenti e promuove una strategia comune che troverà nella SNAMI, la Strategia nazionale per la montagna italiana, il suo punto di approdo naturale. “Grazie a queste risorse, mai viste per i nostri territori montani, le Regioni italiane avranno l’occasione di promuovere le zone d’alta quota, di fare investimenti, di pensare una strategia attrattiva”, afferma la ministra Mariastella Gelmini.


“L’intesa espressa oggi dalla Conferenza Unificata è il risultato di un percorso iniziato quasi un anno fa, condotto in stretta collaborazione con le Regioni, con le Provincie, con i Comuni e con importanti associazioni come l’Uncem. Adesso abbiamo primi fondamentali strumenti per far rinascere le nostre montagne, per fermare lo spopolamento, per indirizzare investimenti. Il prossimo fondamentale passo sarà l’approdo in Parlamento del disegno di legge sulla montagna, un tassello indispensabile, da condurre all’approvazione definitiva nel più breve tempo possibile, per la strategia che questo governo sta portando avanti, dalla parte dei territori e degli enti locali”, conclude Gelmini.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su