Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Maria Falcone: spero che soldi Pnrr non finiscano in mani mafiose

colonna Sinistra
Mercoledì 25 maggio 2022 - 12:45

Maria Falcone: spero che soldi Pnrr non finiscano in mani mafiose

"Mafia sconfitta sul piano culturale ma manca sviluppo Mezzogiorno"

Maria Falcone: spero che soldi Pnrr non finiscano in mani mafiose
Milano, 25 mag. (askanews) – “Credo e spero che questi soldi che arriveranno con il piano europeo di aiuti all’Italia servano davvero a riscrivere la storia del nostro Mezzogiorno. Spero che questo flusso di denaro non si disperda in rivoli e rivoletti, che non finisca nelle mani dei mafiosi, ma che sia il potenziale necessario per creare lo sviluppo in Sicilia”. Lo ha detto Maria Falcone, sorella di Giovanni e testimone dell'”Antimafia Itinerante” per il prosieguo delle attività connesse alle celebrazioni del trentesimo anniversario della strage di Capaci.


Maria Falcone ha citato più volte la frase del fratello magistrato, secondo cui “la mafia va battuta sul campo culturale, perché è essa stessa è un fenomeno culturale”. “E così ho cominciato ad accettare delle scuole. Non mi sono proposta di andare io, ma sono le scuole di tutta italiana che mi hanno chiamato da tutta Italia. Abbiamo portato come Fondazione questo progetto di educazione ai giovani”. E nei numerosi incontri ci sono stati “momenti che fanno capire che l’Italia è tutta unita per combattere la mafia. Questo mi ha dato una grande speranza”. Un obiettivo che, ha osservato, è stato raggiunto. Ma “non abbiamo ancora realizzato la terza componente della strategia di Giovanni contro la mafia, cioè creare uno sviluppo adeguato nel Mezzogiorno”.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su