Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Leggi regionali, così le decisioni del Consiglio dei ministri

colonna Sinistra
Lunedì 2 maggio 2022 - 21:58

Leggi regionali, così le decisioni del Consiglio dei ministri

Roma, 2 mag. (askanews) – Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini, ha esaminato venti leggi delle regioni e delle province autonome e ha quindi deliberato di impugnare la legge della Regione Puglia n. 3 del 04/03/2022, recante “Modifiche alla legge regionale 6 agosto 2021, n. 29 (Disciplina dell’enoturismo), modifiche alla legge regionale 20 dicembre 2017, n. 59 (Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma, per la tutela e la programmazione delle risorse faunistico-ambientali e per il prelievo venatorio) e modifica alla legge regionale 30 novembre 2021, n. 39 (Modifiche alla legge regionale 31 maggio 1980, n. 56 (Tutela ed uso del territorio), disposizioni in materia urbanistica, modifica alla legge regionale 27 luglio 2001, n. 20 (Norme generali di governo e uso del territorio), modifica alla legge regionale 6 agosto 2021, n. 25 (Modifiche alla legge regionale 11 febbraio 1999, n. 11 – Disciplina delle strutture ricettive ex artt. 5, 6 e 10 della legge 17 maggio 1983, n. 217 delle attività turistiche ad uso pubblico gestite in regime di concessione e delle associazioni senza scopo di lucro” e disposizioni varie) e disposizioni in materia di derivazione acque sotterranee”” in quanto talune disposizioni in materia di governo del territorio, ponendosi in contrasto con la normativa statale, violano gli articoli 3, 9, 97, 117, comma 2, lettera s), e 117, comma 3, della Costituzione.


Inoltre, il Consiglio dei ministri ha deliberato di non impugnare: la legge della Regione Veneto n. 5 del 04/03/2022 “Istituzione del Sistema informativo lavoro e sociale (SILS)”; la legge della Regione Campania n. 3 del 09/03/2022 “Modifiche alla legge regionale 28 marzo 2002, n. 3 (Riforma del Trasporto Pubblico Locale e Sistemi di Mobilità della Regione Campania)”; la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 2 del 04/03/2022 “FVG PLUS SpA”; la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 3 del 04/03/2022 “Disciplina del pescaturismo, ittiturismo e delle attività connesse alla pesca professionale e all’acquacoltura”; la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 4 del 04/03/2022 “Norme per favorire interventi di ripristino, recupero, manutenzione e salvaguardia dei castagneti da frutto, nonché per la realizzazione di nuovi impianti”; la legge della Regione Liguria n. 1 del 01/03/2022 “Modifiche alla legge regionale 11 luglio 2014, n. 17 (Disciplina della raccolta e commercializzazione dei funghi epigei spontanei)”; la legge della Regione Liguria n. 2 del 01/03/2022 “Norme per la raccolta, coltivazione e commercializzazione di tartufi freschi e conservati destinati al consumo e per la tutela e valorizzazione degli ecosistemi tartufigeni in Liguria”; la legge della Regione Sardegna n. 3 del 09/03/2022 “Legge di stabilità 2022”; la legge della Regione Sardegna n. 4 del 09/03/2022 “Bilancio di previsione 2022-2024”; la legge della Regione Toscana n. 6 del 01/03/2022 “Disposizioni in materia di ARPAT. Modifiche alla l.r. 30/2009”; la legge della Regione Calabria n. 7 del 15/03/2022 “Misure per il superamento della discriminazione di genere e incentivi per l’occupazione femminile”; la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 5 dell’11/03/2022 “Disposizioni in materia di elezioni comunali del 2022. Modifiche alla legge regionale 19/2013”; la legge della Provincia autonoma di Trento n. 3 del 15/03/2022 “Modificazioni dell’articolo 1 (Disposizioni in materia di addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche) della legge provinciale 23 dicembre 2019, n. 13, dell’articolo 14 della legge provinciale 30 dicembre 2014, n. 14, relativo all’imposta immobiliare semplice, e della legge provinciale 16 giugno 2006, n. 3 (Norme in materia di governo dell’autonomia del Trentino)”; la legge della Regione Veneto n. 7 del 15/03/2022 “Disposizioni di adeguamento ordinamentale 2022 in materia di patrimonio, di distretti industriali, di energia, di commercio e di bonifica”; la legge della Regione Umbria n. 3 del 16/03/2022 “Adeguamento della normativa regionale alle modifiche legislative in ordine all’Addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche. Art. 1, commi 5 e 6, della legge 30 dicembre 2021, n. 234”; la legge della Regione Veneto n. 8 del 22/03/2022 “Disposizioni di adeguamento ordinamentale 2022 in materia di grandi eventi e di politiche del lavoro”; la legge della Regione Marche n. 4 del 17/03/2022 “Promozione degli investimenti, dell’innovazione e della trasformazione digitale del sistema imprenditoriale marchigiano”; la legge della Regione Puglia n. 5 del 24/03/2022 “Interventi per la tutela, l’assistenza e l’inclusione sociale e lavorativa dei ciechi e degli ipovedenti maggiorenni con disabilità aggiuntive”; la legge della Regione Toscana n. 8 del 17/03/2022 “Formazione del personale del servizio sanitario regionale sull’utilizzo dei farmaci cannabinoidi per finalità terapeutiche. Modifiche alla l.r. 18/2012”.



CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su